Riccione

La Riviera piange Ciuffoli, il suo pioniere

Si è spento ieri a 66 anni uno dei creatori del ‘Modello Romagna’: in una vita da precursore aprì il territorio ai mercati esteri

La Riviera piange Ciuffoli, il suo pioniere

Raffaele Mario Ciuffoli

| Altro
N. Commenti 0

03/giugno/2016 - h. 11.44

La Riviera - e non solo - perde una delle sue bussole turistico-ricettive. Una di quelle figure che hanno fatto la storia del ‘modello Romagna’ contribuendo ad aprire il nostro territorio al resto del mondo e a far catalizzare gli occhi del mondo sulla nostra fetta di Adriatico e su tutte le opportunità e le attrattive che ci contraddistinguono. E’ morto infatti ieri a 66 anni Raffaele Mario Ciuffoli, uno dei più grandi pionieri del turismo italiano degli ultimi decenni.

Nato a Morciano nel 1949, aveva iniziato a muovere i primi passi nel mondo del turismo quando i genitori aprirono nei primi anni ‘60 una pensione a Miramare. Da giovanissimo, subito dopo la laurea, ha insegnato come professore di diritto ed economia all’istituto di Ragioneria di Morciano, ma la sua innata vocazione imprenditoriale lo ha portato sin da subito a iniziare varie attività legate al turismo, la sua vera passione. Vulcanico e inarrestabile, ha aperto per primo l’Italia e in particolare la Riviera Adriatica ai più importanti mercati esteri: tedesco e scandinavo negli anni 80, russo a fine anni ‘90 e asiatico a inizio anni 2000. Diverse le realtà imprenditoriali venute alla luce dal suo intuito e dalla sua intraprendenza, prima tra tutte Italcamel Travel Agency, la capofila di tutto il gruppo turistico, fondata nel 1979 e oggi il Tour Operator italiano leader nell’incoming Italia. Poi la San Marino Viaggi e Vacanze fondata nel 1985, oggi punto di riferimento nel mercato dei viaggi di gruppo. E’ stato altresì fondatore e titolare di diverse altre agenzie di viaggio e tour operator specializzati in particolari nicchie del settore turistico, dimostrando così di avere colto in pieno tutte le molteplici sfaccettature del mercato. Così come ha fondato ed è stato titolare di un gruppo alberghiero tra i più importanti in Riviera a cui fanno capo 7 strutture tra le più rinomate.

Ha viaggiato tanto e tutti nel mondo del turismo lo ricordano sempre presente nelle principali fiere turistiche internazionali, sempre con la sua ventiquattrore in mano alla ricerca di nuovi mercati e clienti da portare in Italia. Ha saputo costruire le sue imprese adattandosi alle costanti evoluzioni del mercato, sapendo cogliere come pochi le opportunità create dalle crisi internazionali, anticipando nuovi trend, mercati emergenti e nuovi modelli di business. La più importante iniziativa degli ultimi 10 anni è stata decidere di investire sul commercio elettronico legato al turismo, creando un portale di prenotazioni on– line tra i più importanti in Italia. Le sue aziende vantano sedi di rappresentanza in diversi Paesi tra cui Roma, Venezia, Shangai, Pechino e Taiwan. Ha lavorato con passione fino agli ultimi giorni, nonostante fosse gravemente colpito da una malattia incurabile, portando a termine l’ultimo suo progetto, l’acquisto dell’Hotel Abner’s di Riccione. Lascia la moglie Lidia, i figli Francesco e Massimiliano e i sei nipotini.

I funerali si terranno domani alle 15 alla Parrocchia Gesù Redentore di Riccione Condoglianze Il Comune di Riccione ieri mattina ha subito espresso il suo cordoglio “per la scomparsa di Raffaele Ciuffoli, imprenditore turistico con grande passione per il lavoro, capacità innovativa, spirito ben radicato ai valori del nostro territorio, sempre attivo a sviluppare i mutamenti dei mercati nazionali ed internazionali. Un uomo intraprendente, pronto a capire il cambiamento e a guardare avanti, attento e sensibile agli scenari del settore turistico”. L’amministrazione ha espresso ai familiari le più sentite condoglianze, così come tanti imprenditori e figure del territorio. Espresse alla famiglia attraverso un consigliere anche da Airiminum 2014, di cui aveva fatto parte nel Cda fino a qualche mese fa ed era diventato socio attraverso Rimini Partecipazione scommendo sul rilancio dell’aeroporto. L’ennesimo pensiero concreto di una vita spesa per la sua terra.