Lido di Classe

Non mi paghi? E io ti meno

Non arriva lo stipendio e il cuoco e gli distrugge l’appartamento

Non mi paghi? E io ti meno
| Altro
N. Commenti 0

04/agosto/2016 - h. 12.27

L’Appuntato Valerio Storto effettivo all’Aliquota Radiomobile della Compagnia di Cervia – Milano Marittima, libero dal servizio, ha proceduto all’arresto in flagranza per il reato di tentato furto aggravato di P.V. 41enne “giostraio”
residente a Rimini, pregiudicato. Sono le ore 15.30 quando il balordo, mediante l’utilizzo di punteruolo, dopo avere vanamente tentato di forzare il
nottolino di accensione di uno scooter Honda Nes 150 intestato ad una 57enne di cesena, parcheggiato davanti ad uno stabilimento balneare
sito in viale Forlì, ne scassinava il bauletto asportandone il contenuto (un giubbotto ed un portafogli contenente documenti, carte di credito e bancomat).
Il militare, accortosi di quanto stava accadendo, contattava il numero di Pronto Intervento “112” chiedendo rinforzi, bloccando il ladro che, vistosi scoperto, cercava di fuggire a piedi. La refurtiva è stata interamente recuperata e restituita all’avente diritto. L’arrestato, al termine delle formalità rito, è stato trattenuto nella camera di sicurezza di questa Compagnia, a disposizione Autorità Giudiziaria Ravennate.
Non mi paghi? E io spacco tutto… I Carabinieri della Stazione di Savio, a seguito di denuncia-querela presentata da un noto albergatore di Lido di Classe, hanno deferito in s.l. per il reato di esercizio arbitrario delle proprie ragioni C.G. 37enne della provincia di Bari. Il 1° agosto scorso, l’uomo, cuoco stagionale, lamentando un ritardo nel pagamento dello stipendio, in preda ad improvviso impeto, distruggeva letteralmente l’appartamento messogli a disposizione dal suo datore di lavoro.
La sua agitazione era tale che i Carabinieri intervenuti sul posto hanno dovuto richiedere anche l’intervento di un’ambulanza del 118 per contenerne la foga. Tanti danni e, passata l’agitazione, la denuncia.
L’Appuntato Valerio Storto effettivo all’Aliquota Radiomobile della Compagnia di Cervia – Milano Marittima, libero dal servizio, ha proceduto all’arresto in flagranza per il reato di tentato furto aggravato di P.V. 41enne “giostraio” residente a Rimini, pregiudicato. Sono le ore 15.30 quando il balordo, mediante l’utilizzo di punteruolo, dopo avere vanamente tentato di forzare il nottolino di accensione di uno scooter Honda Nes 150 intestato ad una 57enne di cesena, parcheggiato davanti ad uno stabilimento balneare sito in viale Forlì, ne scassinava il bauletto asportandone il contenuto (un giubbotto ed un portafogli contenente documenti, carte di credito e bancomat).

Il militare, accortosi di quanto stava accadendo, contattava il numero di Pronto Intervento “112” chiedendo rinforzi, bloccando il ladro che, vistosi scoperto, cercava di fuggire a piedi. La refurtiva è stata interamente recuperata e restituita all’avente diritto. L’arrestato, al termine delle formalità rito, è stato trattenuto nella camera di sicurezza di questa Compagnia, a disposizione Autorità Giudiziaria Ravennate.

Non mi paghi? E io spacco tutto… I Carabinieri della Stazione di Savio, a seguito di denuncia-querela presentata da un noto albergatore di Lido di Classe, hanno deferito in s.l. per il reato di esercizio arbitrario delle proprie ragioni C.G. 37enne della provincia di Bari. Il 1° agosto scorso, l’uomo, cuoco stagionale, lamentando un ritardo nel pagamento dello stipendio, in preda ad improvviso impeto, distruggeva letteralmente l’appartamento messogli a disposizione dal suo datore di lavoro.
La sua agitazione era tale che i Carabinieri intervenuti sul posto hanno dovuto richiedere anche l’intervento di un’ambulanza del 118 per contenerne la foga. Tanti danni e, passata l’agitazione, la denuncia.