Riviera

Sciame d’insetti. Tutti in mare!

“Fuggi fuggi” generale ieri pomeriggio sulle spiagge da Riccione a Cervia. Coffari: “Sono fastidiosi ma innocui”

Sciame d’insetti. Tutti in mare!

Sciame di formiche volanti

| Altro
N. Commenti 0

18/settembre/2016 - h. 12.44

Uno sciame di famelici moscerini ha invaso ieri pomeriggio gran parte della costa di Cesenatico con i bagnanti costretti a fuggire in acqua o a ripararsi
sotto gli asciugamani. Alla fine decine di persone si sono ritrovate con vistose bolle rosse sulla pelle costrette a recarsi in farmacia per acquistare pomate lenitive. Lo sciame di insetti misteriosi ha colpito soprattutto la spiaggia a ridosso del molo, nei pressi del Gambero Rosso, dove si sono registrate scene di panico, con centinaia di bagnanti che si sono rifugiati in acqua per scampare alle dolorose punture, ma gli avvistamenti, nel corso del pomeriggio, si sono ripetuti a “macchia di leopardo” un po’ su tutto il litorale.
Segnalazioni sono giunte dalla costa ravennate, ma anche dal parco di Mirabilandia. Lo sciame ha colpito anche la zona di Riccione, Rivazzurra,
Viserba e Bellaria e, sempre a Cesenatico, anche le frazioni costiere di Valverde e Villamarina. Segnalazioni anche dal cervese, tanto che ieri il sindaco Luca Coffari ha publicato un post (rassicurante) sulla sua pagina facebook: “Da qualche ora - scrive il primo cittadino di Cervia - numerosi sciami di formiche con le ali stanno creando qualche disturbo alla popolazione in alcune aree della città. L’Ausl rassicura che dal punto di vista sanitario non sussiste nessun tipo di pericolo, queste formiche possono creare di norma al massimo un pizzicore che dopo poco svanisce.  È un fenomeno passeggero che può capitare nei mesi di maggio o settembre
e domani (oggi, ndr) dovrebbe terminare”. 
Già negli anni passati, la costa era stata interessata da “invasioni” improvvise di insetti (soprattutto api), ma - riferiscono i testimoni - “un fenomeno di queste dimensioni non si era mai verificato”. La curiosità, come detto, sulla
spiaggia di Cesenatico è diventata ben presto preoccupazione, quando i bagnanti si sono accorti che quegli insetti volanti non erano innocui. I moscerini, infatti, hanno punto diverse persone (anche numerosi bambini).
Sciami di insetti erano stati notati, nei giorni scorsi, nelle zone di campagna, soprattutto a ridosso di alberature ad alto fusto, ma non si erano registrati problemi alla popolazione.
Uno sciame di famelici moscerini ha invaso ieri pomeriggio gran parte della costa di Cesenatico con i bagnanti costretti a fuggire in acqua o a ripararsisotto gli asciugamani. Alla fine decine di persone si sono ritrovate con vistose bolle rosse sulla pelle costrette a recarsi in farmacia per acquistare pomate lenitive. Lo sciame di insetti misteriosi ha colpito soprattutto la spiaggia a ridosso del molo, nei pressi del Gambero Rosso, dove si sono registrate scene di panico, con centinaia di bagnanti che si sono rifugiati in acqua per scampare alle dolorose punture, ma gli avvistamenti, nel corso del pomeriggio, si sono ripetuti a “macchia di leopardo” un po’ su tutto il litorale.

Segnalazioni sono giunte dalla costa ravennate, ma anche dal parco di Mirabilandia. Lo sciame ha colpito anche la zona di Riccione, Rivazzurra,Viserba e Bellaria e, sempre a Cesenatico, anche le frazioni costiere di Valverde e Villamarina. Segnalazioni anche dal cervese, tanto che ieri il sindaco Luca Coffari ha publicato un post (rassicurante) sulla sua pagina facebook: “Da qualche ora - scrive il primo cittadino di Cervia - numerosi sciami di formiche con le ali stanno creando qualche disturbo alla popolazione in alcune aree della città. L’Ausl rassicura che dal punto di vista sanitario non sussiste nessun tipo di pericolo, queste formiche possono creare di norma al massimo un pizzicore che dopo poco svanisce.  È un fenomeno passeggero che può capitare nei mesi di maggio o settembree domani (oggi, ndr) dovrebbe terminare”. 
Già negli anni passati, la costa era stata interessata da “invasioni” improvvise di insetti (soprattutto api), ma - riferiscono i testimoni - “un fenomeno di queste dimensioni non si era mai verificato”. 

La curiosità, come detto, sulla spiaggia di Cesenatico è diventata ben presto preoccupazione, quando i bagnanti si sono accorti che quegli insetti volanti non erano innocui. I moscerini, infatti, hanno punto diverse persone (anche numerosi bambini).Sciami di insetti erano stati notati, nei giorni scorsi, nelle zone di campagna, soprattutto a ridosso di alberature ad alto fusto, ma non si erano registrati problemi alla popolazione.