Rimini

Strage di piccioni, denunciato cacciatore

Bloccato dalle Guardie Ecozoofile con 70 capi abbattuti

Strage di piccioni, denunciato cacciatore
| Altro
N. Commenti 0

26/settembre/2016 - h. 12.41

Durante un servizio antibracconaggio notturno, alle prime ore dell’alba le Guardie Ecozoofile di Fare Ambiente, congiuntamente alle Guardie WWF hanno sorpreso e identificato un cacciatore bellariese mentre abbatteva decine di volatili Columbidae (piccioni) dal proprio appostamento temporaneo di caccia nel riminese con l’utilizzo di numerosi richiami.
L’ispezione del luogo a fatto emergere un totale di 70 capi abbattuti, una sanzione amministrativa, il sequestro di tutta la fauna, e una denuncia penale per il mancato utilizzo delle lenti da vista durante l’attività di caccia.
Il coordinatore nel Nucleo Itttico-Venatorio delle Guardie di Fare Ambiente Manuel Cunti assicura di proseguire i servizi antibracconaggio nel AtcRn1 e AtcRn2 per tutta la stagione venatoria al fine di salvaguardare la fauna stanziale e migratoria.    
Si ricorda, per chiunque volesse informare le Guardie Ecozoofile e chiedere il loro intervento, di rivolgersi al numero 370 3131006 meglio se attraverso SMS tradizionali o Whatsapp, in merito ad illeciti o reati riguardanti maltrattamenti su animali, avvelenamenti o spargimenti di esche avvelenate, mancato benessere, pesca di frodo, bracconaggio, trasporto di animali in condizioni non idonee, contrabbando di animali, combattimenti di animali, corse clandestine tra cavalli, detenzione non autorizzata di animali esotici, allevamenti, sversamenti di liquami, abbandono di rifiuti pericolosi e non, discariche abusive o abbandono incontrollato di rifiuti, incendi boschivi, oppure animali in difficoltà, selvatici o domestici a seguito di incidente stradale, animali spiaggiati, ecc.
Durante un servizio antibracconaggio notturno, alle prime ore dell’alba le Guardie Ecozoofile di Fare Ambiente, congiuntamente alle Guardie WWF hanno sorpreso e identificato un cacciatore bellariese mentre abbatteva decine di volatili Columbidae (piccioni) dal proprio appostamento temporaneo di caccia nel riminese con l’utilizzo di numerosi richiami.

L’ispezione del luogo a fatto emergere un totale di 70 capi abbattuti, una sanzione amministrativa, il sequestro di tutta la fauna, e una denuncia penale per il mancato utilizzo delle lenti da vista durante l’attività di caccia.Il coordinatore nel Nucleo Itttico-Venatorio delle Guardie di Fare Ambiente Manuel Cunti assicura di proseguire i servizi antibracconaggio nel AtcRn1 e AtcRn2 per tutta la stagione venatoria al fine di salvaguardare la fauna stanziale e migratoria.    

Si ricorda, per chiunque volesse informare le Guardie Ecozoofile e chiedere il loro intervento, di rivolgersi al numero 370 3131006 meglio se attraverso SMS tradizionali o Whatsapp, in merito ad illeciti o reati riguardanti maltrattamenti su animali, avvelenamenti o spargimenti di esche avvelenate, mancato benessere, pesca di frodo, bracconaggio, trasporto di animali in condizioni non idonee, contrabbando di animali, combattimenti di animali, corse clandestine tra cavalli, detenzione non autorizzata di animali esotici, allevamenti, sversamenti di liquami, abbandono di rifiuti pericolosi e non, discariche abusive o abbandono incontrollato di rifiuti, incendi boschivi, oppure animali in difficoltà, selvatici o domestici a seguito di incidente stradale, animali spiaggiati, ecc.