Alfonsine

Recuperata auto rubata usata per commettere furti in abitazione

La Polizia l'ha rinvenuta a Camerlona con all'interno gli attrezzi per lo scasso delle porte e dei serramenti

Recuperata auto rubata usata per commettere furti in abitazione
| Altro
N. Commenti 0

10/gennaio/2017 - h. 19.43

La Polizia di Stato ha individuato e restituito al legittimo proprietario una autovettura Fiat Punto grigia rubata agli inizi di dicembre scorso ad Alfonsine sotto casa del proprietario. 
L’auto è  stata individuata parcheggiata regolarmente a Camerlona dagli agenti della Squadra Mobile  impegnati nel pattugliamento delle zone periferiche al fine di contrastare i furti in appartamento. Dentro l’autovettura vi erano numerosi attrezzi per lo scasso delle porte e dei serramenti tra i quali diversi palanchini in acciaio, cacciaviti lunghi oltre i trenta centimetri,  ed una smerigliatrice con disco di grosso diametro per tagliare le casseforti.
Il minuzioso sopralluogo della polizia scientifica effettuato alla ricerca di impronte latenti permetteva di rinvenire anche oggetti, monili ed un anello  non appartenenti al proprietario dell’auto e di verosimile provenienza furtiva. Terminato il sopralluogo l’auto è stata restituita al legittimo proprietario.
La Polizia di Stato ha individuato e restituito al legittimo proprietario una autovettura Fiat Punto grigia rubata agli inizi di dicembre scorso ad Alfonsine sotto casa del proprietario. 

L’auto è stata individuata parcheggiata regolarmente a Camerlona dagli agenti della Squadra Mobile impegnati nel pattugliamento delle zone periferiche al fine di contrastare i furti in appartamento. Dentro l’autovettura vi erano numerosi attrezzi per lo scasso delle porte e dei serramenti tra i quali diversi palanchini in acciaio, cacciaviti lunghi oltre i trenta centimetri, ed una smerigliatrice con disco di grosso diametro per tagliare le casseforti.

Il minuzioso sopralluogo della polizia scientifica effettuato alla ricerca di impronte latenti permetteva di rinvenire anche oggetti, monili ed un anello non appartenenti al proprietario dell’auto e di verosimile provenienza furtiva. Terminato il sopralluogo l’auto è stata restituita al legittimo proprietario.