San Mauro Pascoli

Colto in flagranza a rubare materiale edile

Asportava dieci bancali contenenti 300 tavole metalliche da ponteggio da un deposito

Colto in flagranza a rubare materiale edile
| Altro
N. Commenti 0

02/febbraio/2017 - h. 12.45

 

I carabinieri della Stazione di San Mauro Pascoli, al termine degli accertamenti, nel primo pomeriggio di lunedì scorso, hanno proceduto all'arresto in flagranza per furto aggravato di P.A., 48enne residente a Rimini, coniugato, artigiano, con numerosi precedenti (difeso dall’Avv. d’ufficio Lorenzo Mellina Gottardo del Foro di Forlì). 
L’uomo, nel corso della prima mattinata di quel giorno, veniva colto in flagranza mentre asportava, caricandole su un autocarro, dieci bancali di materiali per edilizia, contenenti in totale 300 tavole metalliche da ponteggio per cantieri edili, per un valore complessivo di euro 2.000, in San Mauro Pascoli, all’interno del deposito di una ditta in regime di fallimento, con l’aggravante di aver usato violenza sulle cose, avendo rotto con delle tenaglie una spranga di ferro che chiudeva due elementi della recinzione metallica da cantiere delimitanti l’area di deposito. Le giustificazioni addotte dallo stesso sono risultate essere non veritiere.
La merce asportata, interamente recuperata, è stata immediatamente restituita all’avente diritto. L’arrestato, come disposto dal Sost. Proc. di turno Lucia Spirito, è stato posto agli arresti domiciliari, in attesa del giudizio direttissimo, fissato per la mattinata di martedì, all’esito del quale, convalidato l’arresto, l’uomo è stato sottoposto all’obbligo di presentazione giornaliera presso il Comando Arma competente per territorio di residenza.
I carabinieri della Stazione di San Mauro Pascoli, al termine degli accertamenti, nel primo pomeriggio di lunedì scorso, hanno proceduto all'arresto in flagranza per furto aggravato di P.A., 48enne residente a Rimini, coniugato, artigiano, con numerosi precedenti (difeso dall’avvocato d’ufficio Lorenzo Mellina Gottardo del Foro di Forlì). 

 

L’uomo, nel corso della prima mattinata di quel giorno, veniva colto in flagranza mentre asportava, caricandole su un autocarro, dieci bancali di materiali per edilizia, contenenti in totale 300 tavole metalliche da ponteggio per cantieri edili, per un valore complessivo di euro 2.000, in San Mauro Pascoli, all’interno del deposito di una ditta in regime di fallimento, con l’aggravante di aver usato violenza sulle cose, avendo rotto con delle tenaglie una spranga di ferro che chiudeva due elementi della recinzione metallica da cantiere delimitanti l’area di deposito. Le giustificazioni addotte dallo stesso sono risultate essere non veritiere.

La merce asportata, interamente recuperata, è stata immediatamente restituita all’avente diritto. L’arrestato, come disposto dal Sost. Proc. di turno Lucia Spirito, è stato posto agli arresti domiciliari, in attesa del giudizio direttissimo, fissato per la mattinata di martedì, all’esito del quale, convalidato l’arresto, l’uomo è stato sottoposto all’obbligo di presentazione giornaliera presso il Comando Arma competente per territorio di residenza.