Cervia

Ragioniere in auto col tasso alcolemico da record

Il 49enne fermato a Pinarella dai carabinieri aveva 3.4, oltre il coma etilico

Ragioniere in auto col tasso alcolemico  da record
| Altro
N. Commenti 0

15/febbraio/2017 - h. 11.47

Un coma etilico quasi da record quello messo a segno da un ragioniere residente a Cervia che ha rischiato di mettere a rischio la sua vita e anche quella degli altri. Sì perchè nonostante gli evidenti fumi dell’alcool, frutto di una serata passata in un locale della zona a bere, ha avuto la ‘brillante’ idea di mettersi alla guida della sua auto. Così il professionista è stato notato e fermato dai carabinieri dell’Aliquota Radiomobile della Compagnia di Cervia Milano-Marittima, in servizio perlustrativo per il controllo del territorio. 
L’uomo, 49 anni, è stato così sorpreso l’altro ieri sera attorno alle 23 mentre a bordo della sua utilitaria zigzagava per le vie di una deserta Pinarella. Evidentemente ubriaco è stato sottoposto ad accertamento etilometrico; è risultato positivo con una concentrazione di alcol nel sangue di 3,4 g/l: il valore è impressionante se si considera che in bibliografia per tassi superiori ai 3 g/l viene riportata come frequente sintomatologia “stato di incoscienza accompagnato da allucinazioni, riflessi annullati, coma e possibilità di morte per soffocamento da vomito”. E’ stato denunciato per guida in stato di ebrezza alcolica. Ovviamente patente di guida ritirata e auto sequestrata
per la confisca.
Un coma etilico quasi da record quello messo a segno da un ragioniere residente a Cervia che ha rischiato di mettere a rischio la sua vita e anche quella degli altri. Sì perchè nonostante gli evidenti fumi dell’alcool, frutto di una serata passata in un locale della zona a bere, ha avuto la ‘brillante’ idea di mettersi alla guida della sua auto. Così il professionista è stato notato e fermato dai carabinieri dell’Aliquota Radiomobile della Compagnia di Cervia Milano-Marittima, in servizio perlustrativo per il controllo del territorio. 

L’uomo, 49 anni, è stato così sorpreso l’altro ieri sera attorno alle 23 mentre a bordo della sua utilitaria zigzagava per le vie di una deserta Pinarella. Evidentemente ubriaco è stato sottoposto ad accertamento etilometrico; è risultato positivo con una concentrazione di alcol nel sangue di 3,4 g/l: il valore è impressionante se si considera che in bibliografia per tassi superiori ai 3 g/l viene riportata come frequente sintomatologia “stato di incoscienza accompagnato da allucinazioni, riflessi annullati, coma e possibilità di morte per soffocamento da vomito”. E’ stato denunciato per guida in stato di ebrezza alcolica. Ovviamente patente di guida ritirata e auto sequestrata per la confisca.