Ravenna

Ladri seriali di abitazione, scoperti si sono dati alla fuga

Un vicino di casa ha inseguito i malviventi e ne è nata una colluttazione. Recuperata della refurtiva

Ladri seriali di abitazione, scoperti si sono dati alla fuga
| Altro
N. Commenti 0

16/febbraio/2017 - h. 19.06

Nella serata di ieri la Polizia ha ricevuto la segnalazione di una tentata rapina in abitazione, via Tirso a Ravenna. Agli agenti giunti sul posto il richiedente ha raccontato ha raccontato che pochi minuti prima aveva udito delle grida di aiuto provenire dal piano superiore della propria abitazione, dove risiede la madre. L’uomo allora era uscito dal retro della propria casa dove, sopra una scala appoggiata alla finestra del piano superiore, aveva notato un uomo che, vistosi scoperto, si era dato alla fuga. 
Nel suo racconto l'uomo ha raccontato di essersi messo all'inseguimento del fuggitivo e che dopo averlo raggiunto ne era nata una colluttazione dalla quale il ladro però è riuscito a divincolarsi facendo perdere le proprie tracce. Un altro vicino di casa, ha riferito ai poliziotti delle Volanti che dopo aver udito le grida di aiuto, ha visto due persone allontanarsi velocemente a piedi, probabilmente i complici del tentativo di furto che, a causa della violenza, si è trasformato nel reato di rapina impropria. 
Durante la colluttazione il ladro ha perduto un passamontagna, un portamonete, una pila, due chiavi, un cacciavite, una torcia ed una piccola sacca contenente dei gioielli. Gli accertamenti hanno consentito agli agenti di restituire i preziosi alla legittima proprietaria che le erano stati rubati nella stessa serata dalla propria abitazione. Nella medesima sera, prima dell’accaduto sono stati registrati altri tentativi di furto in abitazione nella zona.
Nella serata di ieri la Polizia ha ricevuto la segnalazione di una tentata rapina in abitazione, via Tirso a Ravenna. Agli agenti giunti sul posto il richiedente aiuto ha raccontato che pochi minuti prima aveva udito delle grida di aiuto provenire dal piano superiore della propria abitazione, dove risiede la madre. L’uomo allora era uscito dal retro della propria casa dove, sopra una scala appoggiata alla finestra del piano superiore, aveva notato un uomo che, vistosi scoperto, si era dato alla fuga. 

Nel suo racconto l'uomo ha raccontato di essersi messo all'inseguimento del fuggitivo e che dopo averlo raggiunto ne era nata una colluttazione dalla quale il ladro però è riuscito a divincolarsi facendo perdere le proprie tracce. Un altro vicino di casa, ha riferito ai poliziotti delle Volanti che dopo aver udito le grida di aiuto, ha visto due persone allontanarsi velocemente a piedi, probabilmente i complici del tentativo di furto che, a causa della violenza, si è trasformato nel reato di rapina impropria. 

Durante la colluttazione il ladro ha perduto un passamontagna, un portamonete, una pila, due chiavi, un cacciavite, una torcia ed una piccola sacca contenente dei gioielli. Gli accertamenti hanno consentito agli agenti di restituire i preziosi alla legittima proprietaria che le erano stati rubati nella stessa serata dalla propria abitazione. Nella medesima sera, prima dell’accaduto sono stati registrati altri tentativi di furto in abitazione nella zona.