Rimini - Cesenatico

Sperona la ex compagna con l'auto

Il 57 enne, residente a Cesenatico, le ha anche preso il cellulare. E' finito ai domiciliari

Sperona la ex compagna con l'auto

Foto da archivio

| Altro
N. Commenti 0

24/febbraio/2017 - h. 15.31

Ieri pomeriggio, i Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Rimini, hanno arrestato in esecuzione di ordinanza di custodia cautelare agli arresti domiciliari, B.I., 57 enne residente a Cesenatico. 
L’uomo da gennaio a oggi, a seguito di una denuncia sporta dalla sua ex compagna, una coetanea residente nel Riminese, ed al termine degli accertamenti susseguiti dai militari, è stato ritenuto responsabile di “Atti persecutori aggravati, Violenza privata e Lesioni personali aggravate”. 
In particolare, gli investigatori hanno provato che il 57enne, alla guida del proprio automezzo, allo scopo di intimidire la ex compagna, era arrivato a speronarla causando danni all’auto nonché impossessandosi della sua borsa, con all’interno il cellulare, im modo da le impedirle di richiedere l’intervento delle Forze dell’Ordine. Accertato anche un altro caso di aggressione, in cui l’uomo è arrivato a colpire violentemente la donna con uno schiaffo, cagionandole lesioni guaribili in 10 giorni.
L’ordinanza del Tribunale di Rimini è stata eseguita e l’uomo sottoposto agli arresti domiciliari a disposizione dell’Autorità Giudiziaria mandante.
Ieri pomeriggio, i Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Rimini, hanno arrestato in esecuzione di ordinanza di custodia cautelare agli arresti domiciliari, B.I., 57 enne residente a Cesenatico. 

L’uomo da gennaio a oggi, a seguito di una denuncia sporta dalla sua ex compagna, una coetanea residente nel Riminese, ed al termine degli accertamenti susseguiti dai militari, è stato ritenuto responsabile di “Atti persecutori aggravati, Violenza privata e Lesioni personali aggravate”. 

In particolare, gli investigatori hanno provato che il 57enne, alla guida del proprio automezzo, allo scopo di intimidire la ex compagna, era arrivato a speronarla causando danni all’auto nonché impossessandosi della sua borsa, con all’interno il cellulare, im modo da le impedirle di richiedere l’intervento delle Forze dell’Ordine. Accertato anche un altro caso di aggressione, in cui l’uomo è arrivato a colpire violentemente la donna con uno schiaffo, cagionandole lesioni guaribili in 10 giorni.

L’ordinanza del Tribunale di Rimini è stata eseguita e l’uomo sottoposto agli arresti domiciliari a disposizione dell’Autorità Giudiziaria mandante.