Ravenna

In malattia lavorava in nero da un'altra parte

Una 40enne straniera pizzicata dai carabinieri, durante un controllo in un esercizio pubblico

In malattia lavorava in nero da un'altra parte

Foto da archivio

| Altro
N. Commenti 0

25/febbraio/2017 - h. 19.12

Dopo i furbetti del cartellino si registrano anche i furbetti di chi in aspettativa lavora in nero. E' quanto riguarda una 40enne straniera pizzicata dai carabinieri di Ravenna, durante un controllo in un esercizio pubblico. 
La donna, oltre as essere impiegata in nero, senza alcun contratto di lavoro, percepiva l'aspettativa per malattia in qualità di dipendente in un'altra attività commerciale. Denunciata per truffa aggravata ai danni di un ente pubblico, mentre viene sanzionato amministrativamente il datore di lavoro in nero.
Dopo i furbetti del cartellino si registrano anche i furbetti di chi in aspettativa lavora in nero. E' quanto riguarda una 40enne straniera pizzicata dai carabinieri di Ravenna, durante un controllo in un esercizio pubblico. 

La donna, oltre ad essere impiegata in nero, senza alcun contratto di lavoro, percepiva l'aspettativa per malattia in qualità di dipendente in un'altra attività commerciale. Denunciata per truffa aggravata ai danni di un ente pubblico, mentre viene sanzionato amministrativamente il datore di lavoro in nero.