Ravenna

In stato di ebrezza alcolica aggredisce i carabinieri

Giovane albanese 19enne, dopo una lite, prende a botte e sputi i militari. Arrestato

In stato di ebrezza alcolica aggredisce i carabinieri
| Altro
N. Commenti 0

20/marzo/2017 - h. 14.33

I Carabinieri della Compagnia di Ravenna, nella notte tra sabato e domenica, hanno tratto in arresto un cittadino italiano per lesioni, minaccia, violenza e resistenza a Pubblico Ufficiale.
Nella tarda serata di sabato una pattuglia dell’Aliquota, impegnata nel corso di normale servizio perlustrativo, veniva inviata dalla Centrale Operativa in Via Mazzini poiché un passante aveva segnalato due uomini che si stavano azzuffando. Giunti sul posto i militari riconoscevano un ragazzo di origini albanesi, che camminava barcollando, già noto alle forze dell’ordine, che corrispondeva alle descrizioni di uno dei due uomini che si stavano dando a botte. 
Appena i militari si avvicinavano il 19enne, in preda ad un evidente stato di ebrezza alcolica, si scagliava contro gli operanti colpendoli e spintonandoli ripetutamente facendoli anche oggetto di sputi. L’aggressore veniva bloccato con non poche difficoltà e accompagnato presso il Comando Provinciale Carabinieri di Via Pertini. Qui, dopo le formalità di rito, era tratto in arresto per i reati di lesioni, violenza, minaccia e resistenza a P.U..
Il 19enne, trattenuto nelle camere di sicurezza in attesa del giudizio direttissimo, nel mattinata di oggi è comparso davanti ai Giudici del Tribunale di Ravenna dove, a seguito della richiesta la richiesta dei termini a difesa proposta dal difensore, all’uomo è stato imposto l’obbligo della presentazione alla Polizia Giudiziaria.
I Carabinieri della Compagnia di Ravenna, nella notte tra sabato e domenica, hanno tratto in arresto un cittadino italiano per lesioni, minaccia, violenza e resistenza a Pubblico Ufficiale.

Nella tarda serata di sabato una pattuglia dell’Aliquota, impegnata nel corso di normale servizio perlustrativo, veniva inviata dalla Centrale Operativa in Via Mazzini poiché un passante aveva segnalato due uomini che si stavano azzuffando. Giunti sul posto i militari riconoscevano un ragazzo di origini albanesi, che camminava barcollando, già noto alle forze dell’ordine, che corrispondeva alle descrizioni di uno dei due uomini che si stavano dando a botte. 

Appena i militari si avvicinavano il 19enne, in preda ad un evidente stato di ebrezza alcolica, si scagliava contro gli operanti colpendoli e spintonandoli ripetutamente facendoli anche oggetto di sputi. L’aggressore veniva bloccato con non poche difficoltà e accompagnato presso il Comando Provinciale Carabinieri di Via Pertini. Qui, dopo le formalità di rito, era tratto in arresto per i reati di lesioni, violenza, minaccia e resistenza a Pubblico ufficiale..

Il 19enne, trattenuto nelle camere di sicurezza in attesa del giudizio direttissimo, nel mattinata di oggi è comparso davanti ai Giudici del Tribunale di Ravenna dove, a seguito della richiesta la richiesta dei termini a difesa proposta dal difensore, all’uomo è stato imposto l’obbligo della presentazione alla Polizia Giudiziaria.