Ravenna

Aggredisce a morsi il padre e la sorella, arrestato

L’uomo, un 49 enne, alla vista dei carabinieri li ha colpiti a calci e pugni nel tentativo di fuggire

Aggredisce a morsi il padre e la sorella, arrestato
| Altro
N. Commenti 0

20/marzo/2017 - h. 15.51

Maltrattamenti in famiglia e resistenza e violenza a Pubblico Ufficiale: in preda ad raptus di follia l’uomo dopo aver aggredito il padre e la sorella si scagliava contro i carabinieri intervenuti per fermarlo.
Tutto si è svolto nella tarda serata di ieri, in una località del Ravennate dove la pattuglia della locale Stazione dei carabinieri interveniva su richiesta di una donna per una violenta lite in famiglia. All’arrivo i militari si rendevano subito conto che si trovano a qualcosa di ben più grave. L’uomo 49 enne di origine campana, ma residente da diversi anni a Ravenna, noto alle forze dell’ordine, a culmine dell’ennesima lite, aveva aggredito il padre e la sorella arrivando addirittura a morderli.
La vista dei Carabinieri accendeva però ancor di più l’ira dell’uomo che tentava di colpirli per fuggire. Solo grazie ad una manovra fulminea i militari riuscivano ad ammanettarlo, ricevendo nel tentativo di farlo diversi calci e pugni.
I Carabinieri raccoglievano così le dichiarazione delle vittima, che nel frattempo ricorrevano alle cure dei sanitari del pronto soccorso per le ferite riportate, ricostruendo un quadro di gravi violenze. Condotto in Caserma l’aggressore è stato così dichiarato in stato di arresto.
Maltrattamenti in famiglia e resistenza e violenza a Pubblico Ufficiale: in preda ad raptus di follia l’uomo dopo aver aggredito il padre e la sorella si scagliava contro i carabinieri intervenuti per fermarlo.

Tutto si è svolto nella tarda serata di ieri, in una località del Ravennate dove la pattuglia della locale Stazione dei carabinieri interveniva su richiesta di una donna per una violenta lite in famiglia. All’arrivo i militari si rendevano subito conto che si trovano a qualcosa di ben più grave. L’uomo 49 enne di origine campana, ma residente da diversi anni a Ravenna, noto alle forze dell’ordine, a culmine dell’ennesima lite, aveva aggredito il padre e la sorella arrivando addirittura a morderli.

La vista dei Carabinieri accendeva però ancor di più l’ira dell’uomo che tentava di colpirli per fuggire. Solo grazie ad una manovra fulminea i militari riuscivano ad ammanettarlo, ricevendo nel tentativo di farlo diversi calci e pugni.

I Carabinieri raccoglievano così le dichiarazione delle vittima, che nel frattempo ricorrevano alle cure dei sanitari del pronto soccorso per le ferite riportate, ricostruendo un quadro di gravi violenze. Condotto in Caserma l’aggressore è stato così dichiarato in stato di arresto.