Vasto

Uccise l'uomo che investì la moglie: 30 anni a Fabio Di Lello

La procura aveva chiesto l'ergastolo: il 34enne resta in carcere “pentito e dispiaciuto per quanto fatto”

Uccise l'uomo che investì la moglie: 30 anni a Fabio Di Lello
| Altro
N. Commenti 0

24/marzo/2017 - h. 23.29

Condanna di 30 anni per Fabio Di Lello, il 34enne che lo scorso primo febbraio aveva ucciso a Vasto (Chieti) Italo d'Elisa, 22 enne che l'estate scorsa uccise investendola con la sua auto, la moglie di Di Lello, Roberta Smargiassi. La richiesta della procura di Lanciano era stata di ergastolo e isolamento diurno, per la malvagità della condotta dell'uomo. 
Secondo l’accusa, l’imputato ha esploso contro il giovane tre colpi di pistola calibro 9 per vendicare la morte della moglie. Di Lello si è sempre detto “pentito e dispiaciuto per quanto fatto”. L'avvocato di Di Lello, Giovanni Cerella, annuncia ricorso entro 60 giorni presso la corte d'Assise d'appello de L'Aquila, attenderanno le motivazioni della sentenza. Di Lello resta per ora nel carcere di Vasto. I legali di Di Lello hanno dichiarato che attenderanno le motivazioni della sentenza per fare ricorso in appello.
Condanna di 30 anni per Fabio Di Lello, il 34enne che lo scorso primo febbraio aveva ucciso a Vasto (Chieti) Italo d'Elisa, 22 enne che l'estate scorsa uccise investendola con la sua auto, la moglie di Di Lello, Roberta Smargiassi. La richiesta della procura di Lanciano era stata di ergastolo e isolamento diurno, per la malvagità della condotta dell'uomo. 

Secondo l’accusa, l’imputato ha esploso contro il giovane tre colpi di pistola calibro 9 per vendicare la morte della moglie. Di Lello si è sempre detto “pentito e dispiaciuto per quanto fatto”. L'avvocato di Di Lello, Giovanni Cerella, annuncia ricorso entro 60 giorni presso la corte d'Assise d'appello de L'Aquila, attenderanno le motivazioni della sentenza. Di Lello resta per ora nel carcere di Vasto.