Faenza

Minore va a scuola con il coltello in tasca

Scovato durante un controllo della Polizia all’Istituto professionale Strocchi. Denunciato

Minore va a scuola con il coltello in tasca
| Altro
N. Commenti 0

01/aprile/2017 - h. 20.10

Ieri la  Polizia di Stato  del Commissariato di Pubblica Sicurezza di Faenza ha effettuato dei controlli straordinari finalizzati al contrasto del fenomeno della detenzione  e dello spaccio di sostanze stupefacenti.  
Nel primo pomeriggio i poliziotti si sono presentati con due unità cinofile della Guardia di Finanza di Ravenna presso l’Istituto professionale Strocchi via Medaglie d’Oro. 
Durante tale attività il cane ha segnalato un giovane che è stato sottoposto a perquisizione. Questi non aveva al seguito sostanza stupefacente, ma veniva trovato in possesso di un  coltello classificato come arma propria del tipo a farfalla. 
Effettuato il sequestro il minorenne è stato denunciato alla Procura della Repubblica presso il Tribunale per i Minorenni dell’Emilia Romagna per il reato di  porto abusivo e riaffidato alla madre.
I controlli sono stati estesi ai parchi cittadini quali il Parco Tassinari, Parco Mita, Parco delle Scienze “Malmerendi”, ed il parco di via Calamelli.  Durante tale attività sono state  controllate oltre 20 persone delle quali 13 straniere, senza rilevare alcuna criticità.
Ieri la  Polizia di Stato  del Commissariato di Pubblica Sicurezza di Faenza ha effettuato dei controlli straordinari finalizzati al contrasto del fenomeno della detenzione  e dello spaccio di sostanze stupefacenti.  

Nel primo pomeriggio i poliziotti si sono presentati con due unità cinofile della Guardia di Finanza di Ravenna presso l’Istituto professionale Strocchi via Medaglie d’Oro. Durante tale attività il cane ha segnalato un giovane che è stato sottoposto a perquisizione. Questi non aveva al seguito sostanza stupefacente, ma veniva trovato in possesso di un coltello classificato come arma propria del tipo a farfalla. Effettuato il sequestro il minorenne è stato denunciato alla Procura della Repubblica presso il Tribunale per i Minorenni dell’Emilia Romagna per il reato di porto abusivo e riaffidato alla madre.

I controlli sono stati estesi ai parchi cittadini quali il Parco Tassinari, Parco Mita, Parco delle Scienze “Malmerendi”, ed il parco di via Calamelli. Durante tale attività sono state  controllate oltre 20 persone delle quali 13 straniere, senza rilevare alcuna criticità.