Cervia

Le rubano l'auto due volte nello stesso giorno

La prima volta la ritrovano poco distante, nella seconda il ladro è stato colto sul fatto dai carabinieri

Le rubano l'auto due volte nello stesso giorno

Foto di repertorio

| Altro
N. Commenti 0

21/giugno/2017 - h. 18.04

I Carabinieri dell’Aliquota Radiomobile della Compagnia di Cervia – Milano Marittima, nel corso di servizio perlustrativo per il controllo del territorio, hanno tratto in arresto in flagranza per il reato di “tentato furto aggravato” di autovettura F.C. 44enne campano nullafacente domiciliato a Cervia, pluripregiudicato.
Alle ore 17 circa, sul numero di Pronto Intervento “112” veniva segnalato che a Cervia nel parcheggio antistante un noto supermercato, un uomo stava cercando di forzare con un cacciavite una Fiat Punto intestata ad una 62enne ravennate. Sul posto interveniva la “gazzella” che giunta individuava immediatamente il ladro il quale, fuggiva in bicicletta verso la vicina zona artigianale. In un ultimo disperato tentativo il ladro abbandonava la bicicletta e fuggiva a piedi venendo raggiunto e fermato in via Malva Sud.
All’esito della conseguente perquisizione personale venivano rinvenuti e sequestrati nel porta oggetti dietro la sella diversi arnesi da scasso (una tenaglia in ferro lunga, una lima lunga 31 cm, un divaricatore in metallo lungo cm. 3). A casa, invece, non è stato trovato nulla. L’uomo, habitué del furto, solo nel 2017 è già stato denunciato 3 volte, arrestato 1, condannato per patteggiamento 1 volta e sottoposto ad obbligo di dimora.
Il ladro, dopo avere trascorso la notte agli arresti domiciliari è comparso innanzi al Giudice del Tribunale ravennate che convalidava l'arresto e fissava la data della nuova udienza.
Curioso il fatto che quella stessa mattina l’automobile era già stata rubata, rinvenuta e restituita: alle ore 14 la proprietaria aveva denunciato ai Carabinieri che alle ore 11 circa, aveva lasciato il veicolo in sosta nel parcheggio proprio dello stesso supermercato. Poco dopo alla denuncia l’auto veniva rinvenuta non distante dal luogo del furto e restituita. La donna era così potuta tornare al supermercato a fare la spesa, subendo poi il secondo tentativo di furto.
I Carabinieri dell’Aliquota Radiomobile della Compagnia di Cervia – Milano Marittima, nel corso di servizio perlustrativo per il controllo del territorio, hanno tratto in arresto in flagranza per il reato di “tentato furto aggravato” di autovettura F.C. 44enne campano nullafacente domiciliato a Cervia, pluripregiudicato.

Alle ore 17 circa di ieri, veniva segnalato al 112 che a Cervia nel parcheggio antistante un noto supermercato, un uomo stava cercando di forzare con un cacciavite una Fiat Punto intestata ad una 62enne ravennate. Sul posto interveniva la “gazzella” che giunta individuava immediatamente il ladro il quale, fuggiva in bicicletta verso la vicina zona artigianale. In un ultimo disperato tentativo il ladro abbandonava la bicicletta e fuggiva a piedi venendo raggiunto e fermato in via Malva Sud.

All’esito della conseguente perquisizione personale venivano rinvenuti e sequestrati nel porta oggetti dietro la sella diversi arnesi da scasso (una tenaglia in ferro lunga, una lima lunga 31 cm, un divaricatore in metallo lungo cm. 3). A casa, invece, non è stato trovato nulla. L’uomo, habitué del furto, solo nel 2017 è già stato denunciato 3 volte, arrestato una, condannato per patteggiamento una volta e sottoposto ad obbligo di dimora.

Il ladro, dopo avere trascorso la notte agli arresti domiciliari è comparso innanzi al Giudice del Tribunale ravennate che convalidava l'arresto e fissava la data della nuova udienza.

Curioso il fatto che quella stessa mattina l’automobile era già stata rubata, rinvenuta e restituita: alle ore 14 la proprietaria aveva denunciato ai Carabinieri che alle ore 11 circa, aveva lasciato il veicolo in sosta nel parcheggio proprio dello stesso supermercato. Poco dopo alla denuncia l’auto veniva rinvenuta non distante dal luogo del furto e restituita. La donna era così potuta tornare al supermercato a fare la spesa, subendo poi il secondo tentativo di furto.