Rimini

La 'febbre del sabato sera': 2 arresti e 3 denunce

Manette per uno spacciatore e un borseggiatore in autobus

La 'febbre del sabato sera': 2 arresti e 3 denunce
| Altro
N. Commenti 0

17/luglio/2017 - h. 10.52

Sabato sera, i Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia Carabinieri di Rimini, nel corso di un mirato servizio finalizzato alla prevenzione e repressione dei reati riguardanti le sostanze stupefacenti e, i reati in genere, impiegati sia in uniforme che in abiti civili, hanno conseguito i seguenti risultati: 2 persone arrestate e 3 quelle denunciate.
B. Y. M., tunisino 36enne senza fissa dimora, pregiudicato, è stato arresto poiché sorpreso dai militari, nei pressi di piazzale Cesare Battisti, adiacente al locale scalo ferroviario, mentre cedeva dose hashish a un ragazzo minorenne, poi quantificata in 2 grammi circa;
H. A., albanese 19, pregiudicato, è finito anche lui in manette con l’accusa di furto. É stato bloccato dai carabinieri, mentre scendeva dall’autobus della locale linea urbana n. 11, subito dopo aver asportato un portafogli ad un turista, approfittando della calca. La refurtiva è stata recuperata e restituita al legittimo proprietario, un turista 68/enne vicentino.
Mentre sono stati denunciati in stato di libertà alla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Rimini:
Un 33enne marocchino, poiché sorpreso dai carabinieri sul lungomare Tintori mentre cedeva 0,50 grammi di cocaina, a un individuo che riusciva a fuggire all’arrivo dei militari;
Un 47enne tunisino, residente a Rimini, poiché a seguito di controllo dei militari è parso agitato e, successivamente a seguito di perquisizione personale è stato trovato in possesso di circa 2 grammi di Hashish suddivisa in dosi;
Un 37enne senegalese, in quanto sorpreso dai militari sul lungomare Tintori, con circa 3 grammi di marijuana suddivisa in dosi. Arrestato per droga è stato condotto presso la casa circondariale di Rimini, mentre il borseggiatore è trattenuto presso la camera di sicurezza di questa Caserma  e domani sarà presentato avanti all’Autorità Giudiziaria per il previsto il rito direttissimo.
Sabato sera i Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia Carabinieri di Rimini, nel corso di un mirato servizio finalizzato alla prevenzione e repressione dei reati riguardanti le sostanze stupefacenti e, i reati in genere, impiegati sia in uniforme che in abiti civili, hanno conseguito i seguenti risultati: 2 persone arrestate e 3 quelle denunciate.

B. Y. M., tunisino 36enne senza fissa dimora, pregiudicato, è stato arresto poiché sorpreso dai militari, nei pressi di piazzale Cesare Battisti, adiacente al locale scalo ferroviario, mentre cedeva dose hashish a un ragazzo minorenne, poi quantificata in 2 grammi circa;

H. A., albanese 19, pregiudicato, è finito anche lui in manette con l’accusa di furto. É stato bloccato dai carabinieri, mentre scendeva dall’autobus della locale linea urbana n. 11, subito dopo aver asportato un portafogli ad un turista, approfittando della calca. La refurtiva è stata recuperata e restituita al legittimo proprietario, un turista 68enne vicentino.

Mentre sono stati denunciati in stato di libertà alla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Rimini:

Un 33enne marocchino, poiché sorpreso dai carabinieri sul lungomare Tintori mentre cedeva 0,50 grammi di cocaina, a un individuo che riusciva a fuggire all’arrivo dei militari;

Un 47enne tunisino, residente a Rimini, poiché a seguito di controllo dei militari è parso agitato e, successivamente a seguito di perquisizione personale è stato trovato in possesso di circa 2 grammi di hashish suddivisa in dosi;

Un 37enne senegalese, in quanto sorpreso dai militari sul lungomare Tintori, con circa 3 grammi di marijuana suddivisa in dosi. Arrestato per droga è stato condotto presso la casa circondariale di Rimini, mentre il borseggiatore è trattenuto presso la camera di sicurezza di questa Caserma e oggi sarà presentato avanti all’Autorità Giudiziaria per il previsto il rito direttissimo.