Rimini

Si fanno due strisce fuori dalla discoteca, beccati

Sotto un gazebo stavano per sniffare cocaina ma sono stati scorti dai poliziotti

Si fanno due strisce fuori dalla discoteca, beccati
| Altro
N. Commenti 0

18/agosto/2017 - h. 02.50

Usciti dalla discoteca, nel pomeriggio di mercoledì, si sono fermati sotto un gazebo nel giardino e si sono messi a prepararsi due strisce di cocaina su un muretto ma non hanno fatto in tempo a sniffarsela, perché sono stati scorti dagli agenti di una Volante che sono intervenuti.
La reazione dei due, entrambi anconetani di 32 e 43 anni, è stata quella di gettare a terra la polvere bianca occultando goffamente per terra la bustina di cellophane dove era contenuta la sostanza, credendo di non essere stato visto.
Durante la perquisizione, il 32enne è stato trovato in possesso, all’interno del portafogli, di due involucri in cellophane di colore bianco dello stesso tipo di quello rinvenuto per terra, contenenti della cocaina. Terminati i controlli, i due sono stati condotti presso gli Uffici della Questura dove il 32enne è stato denunciato per il reato di “detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente, mentre per il 43enne è scattata la segnalazione alla Prefettura come assuntore.
Usciti da una nota discoteca, nel pomeriggio di mercoledì, si sono fermati sotto un gazebo nel giardino e si sono messi a prepararsi due strisce di cocaina su un muretto ma non hanno fatto in tempo a sniffarsela, perché sono stati scorti dagli agenti di una Volante che sono intervenuti.

La reazione dei due, entrambi anconetani di 32 e 43 anni, è stata quella di gettare a terra la polvere bianca occultando goffamente per terra la bustina di cellophane dove era contenuta la sostanza, credendo di non essere stato visto.

Durante la perquisizione, il 32enne è stato trovato in possesso, all’interno del portafogli, di due involucri in cellophane di colore bianco dello stesso tipo di quello rinvenuto per terra, contenenti della cocaina. Terminati i controlli, i due sono stati condotti presso gli Uffici della Questura dove il 32enne è stato denunciato per il reato di “detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente", mentre per il 43enne è scattata la segnalazione alla Prefettura come assuntore.