Ravenna

Arrestato spacciatore ai giardini pubblici

Sdraiato su un prato attendeva i clienti con addosso di 9 grammi di marijuana

Arrestato spacciatore ai giardini pubblici
| Altro
N. Commenti 0

09/settembre/2017 - h. 14.43

Una pattuglia della Guardia di Finanzia del Comando Provinciale di Ravenna e una della Polizia Municipale, ieri nel pomeriggio, notavano sul prato dei Giardini pubblici di via Santi Baldini, nel centro cittadino, un uomo semisdraiato che con fare circospetto seguiva con lo sguardo i loro movimenti.
Gli agenti, insospettiti, si avvicinavano, invitando il ragazzo, restio e nervoso, ad alzarsi per un controllo. Alzatosi gli agenti notavano un involucro di plastica nera, che aveva cercato di nascondere. Grazie all’ausilio dell’Unità Cinofila della Guardia di Finanza si accertava che nel punto dove era steso l’uomo erano nascosti altri cinque involucri che, con il fiuto del cane antidroga, risultavano contenere marijuana per un totale di 9 grammi. 
Lo straniero, clandestino sul territorio nazionale e gravato da precedenti per spaccio di sostanze stupefacenti, veniva tratto in arresto. In data odierna, il Giudice, dopo aver convalidato l’arresto, ha condannato Mboji Tony a sei mesi di reclusione e 1800 euro di multa (pena sospesa). Successivamente lo straniero è stato messo a disposizione dell’Autorità di Pubblica Sicurezza per le pratiche di espulsione. 
Una pattuglia della Guardia di Finanzia del Comando Provinciale di Ravenna e una della Polizia Municipale, ieri nel pomeriggio, notavano sul prato dei Giardini pubblici di via Santi Baldini, nel centro cittadino, un uomo semisdraiato che con fare circospetto seguiva con lo sguardo i loro movimenti.

Gli agenti, insospettiti, si avvicinavano, invitando il ragazzo, restio e nervoso, ad alzarsi per un controllo. Alzatosi gli agenti notavano un involucro di plastica nera, che aveva cercato di nascondere. Grazie all’ausilio dell’Unità Cinofila della Guardia di Finanza si accertava che nel punto dove era steso l’uomo erano nascosti altri cinque involucri che, con il fiuto del cane antidroga, risultavano contenere marijuana per un totale di 9 grammi. 

Lo straniero, clandestino sul territorio nazionale e gravato da precedenti per spaccio di sostanze stupefacenti, veniva tratto in arresto. In data odierna, il Giudice, dopo aver convalidato l’arresto, ha condannato Mboji Tony a sei mesi di reclusione e 1800 euro di multa (pena sospesa). Successivamente lo straniero è stato messo a disposizione dell’Autorità di Pubblica Sicurezza per le pratiche di espulsione.