Riccione

Riprende in video l'agonia del giovane morente

Le immagini in diretta su Facebook. E' accaduto dopo l'ncidente mortale a Riccione dell'altra notte

Riprende in video l'agonia del giovane morente

Simone Ugolini

| Altro
N. Commenti 0

23/ottobre/2017 - h. 18.01

 

L'incidente avvenuto nella notte tra sabato e domenica, dove ha perso la vita schiantandosi con il suo scooter il giovane 24enne Simone Ugolini, ha uno strascico che potrebbe mettere nei guai un altro giovane sopraggiunto sul luogo dell'incidente quando ancora lo scooterista era esanime sull'asfalto.
Tra le persone che si erano fermano per prestare soccorso c'èra anche Andrea Speziali, 29enne riccionese, candidato alle ultime elezioni comunali. Lo Speziali, pare che anziché chiamere il 118 si sia messo a filmare l'incidente pubblicandone le immagini in diretta sul suo profili Facebook.
Ora la polizia postale ha sequestrato tutti i video, chiudendo il profilo della vittima. Tutto il materiale finirà in Procura e oggi il magistrato dovrà decidere se aprire un'inchiesta a carico dell'autore.
Speziali ha precisato al Resto del Carlino che credeva fossero già stati chiamati i soccorsi e che, sotto chock, voleva solo condividere il suo dolore con gli "amici" del social. Inutile aggiungere che il gesto ha sollevato indignazioni sul web. 
L'incidente avvenuto nella notte tra sabato e domenica, dove ha perso la vita schiantandosi con il suo scooter il giovane 24enne Simone Ugolini, ha uno strascico che potrebbe mettere nei guai un altro giovane sopraggiunto sul luogo dell'incidente quando ancora lo scooterista era esanime sull'asfalto.

 

Tra le persone che si erano fermano per prestare soccorso c'èra anche Andrea Speziali, 29enne riccionese, candidato alle ultime elezioni comunali. Lo Speziali, pare che anziché chiamere il 118 si sia messo a filmare l'incidente pubblicandone le immagini in diretta sul suo profilo Facebook.

Ora la polizia postale ha sequestrato tutti i video, chiudendo il profilo della vittima. Tutto il materiale finirà in Procura e oggi il magistrato dovrà decidere se aprire un'inchiesta a carico dell'autore.

Speziali ha precisato al Resto del Carlino che credeva fossero già stati chiamati i soccorsi e che, sotto chock, voleva solo condividere il suo dolore con gli "amici" del social. Inutile aggiungere che il gesto ha sollevato indignazioni sul web.