Politica

Berlusconi dà l'okay al governo tra Lega e Movimento 5 Stelle

No alla fiducia da parte di Forza Italia ma l'alleanza di centrodestra non si rompe. Domani forse il nome del premier

Berlusconi dà l'okay al governo tra Lega e Movimento 5 Stelle

Silvio Berlusconi

| Altro
N. Commenti 0

09/maggio/2018 - h. 21.13

ROMA - Alla fine Berlusconi ha detto sì. Era la condizione che aveva posto Matteo Salvini all'accordo con Luigi Di Maio per fare nascere un governo "giallo-verde", ossia composto da Movimento 5 Stelle e Lega Nord. Il governo non otterà comunque la fiducia di FI (che potrebbe anche astenersi o non partecipare al voto) ma basteranno i voti dei grillini e dei leghisti per farlo nascere. Probabile però che l'ex premier ottenga come contropartita ministri a lui graditi nei ruoli chiave, in modo da non ostacolare le sue imprese. 

Il governo Lega-M5S scrive il leader di Forza Italia "non segna la fine dell'alleanza di centro-destra: rimangono le tante collaborazioni nei governi regionali e locali, rimane una storia comune, rimane il comune impegno preso con gli elettori. Se un'altra forza politica della coalizione di centro-destra ritiene di assumersi la responsabilità di creare un governo con i cinque stelle, prendiamo atto con rispetto della scelta - prosegue la nota -. Non sta certo a noi porre veti o pregiudiziali. In questo caso non potremo certamente votare la fiducia. Di più a noi non si può chiedere, anche in nome degli impegni che abbiamo preso con gli elettori".