Politica

La crisi è formale: la Lega Nord presenta la mozione di sfiducia a Conte

Il Carroccio dopo le parole dell'8 agosto passa agli atti formali

La crisi è formale: la Lega Nord presenta la mozione di sfiducia a Conte
| Altro
N. Commenti 0

09/agosto/2019 - h. 11.24

ROMA - Matteo Salvini ha staccato la spina al governo Conte. Con una mossa che era nell'aria da mesi ma che si è formalizzata solo nella mattinata del 9 agosto quando il Carroccio ha presentato la mozione di sfidicua al premier Giuseppe Conte, il giorno dopo ore drammatiche. Salvini, dopo il voto contrario del Movimento 5 Stelle sulla Tav, ha deciso di accelerare la crisi e passare all'incasso dei sondaggi che danno il Carroccio sopra il 35 per cento. Il Movimento 5 Stelle è nel caos: poche ore prima dell'annuncio di Salvini che si è candidato premier, arrivato nella tarda serata del 9 agosto, Di Maio si diceva ancora "tranquillo". Molto dure le parole di Giuseppe Conte: "Abbiamo lavorato, non eravamo in spiaggia", ha detto con evidente riferimento alle vacanze cervesi del suo vicepremier. Ora è probabile che le Camere vengano convocate dopo Ferragosto. Al momento non si vedono maggioranze alternative. Il voto, quindi, sembra l'unica strada. Ma tutto sarà nelle mani di Mattarella.  "Troppi no (da ultimo il clamoroso e incredibile no alla Tav) fanno male all'Italia scrive la Lega - che invece ha bisogno di tornare a crescere e quindi di andare a votare in fretta. Chi perde tempo danneggia il Paese e pensa solo alla poltrona".