Imola

Vince tremila euro al mese per vent'anni

Colpo di fortuna di un cliente conosciuto della Tabaccheria Fanti che ha giocato a “Win For Life” della Sisal

Vince tremila euro al mese per vent'anni
| Altro
N. Commenti 0

11/settembre/2015 - h. 10.43

MEDICINA - Una bella botta di culo! Perdonate la volgarità, ma di fronte a certi eventi è difficile rimanere composti, anche perché, se proprio non scatta un’invidia da farci il bagno, si può essere felici per una persona che i soldi li ha sfilati allo Stato, anziché il contrario come avviene da sempre, ma soprattutto dal dicembre 2011. 

Ed ecco la notizia. A Medicina, in attesa del Barbarossa, c’è chi si porta a casa una rendita da 3.000 euro al mese per 20 anni: a incassarla sarà un fortunato giocatore che ha indovinato la combinazione di 10 numeri più il Numerone (1, 2, 3, 8, 9, 10, 13, 14, 15, 17 Numerone 6) nell’estrazione delle 18 di ieri del Win For Life. La vincita - riporta l’agenzia di stampa Agipronews - è stata realizzata nel punto vendita Sisal Tabaccheria Fanti in via Licurgo Fava 421/9 e si tratta del vitalizio numero 415 assegnato dal concorso di casa Sisal. 

Vogliamo sapere chi è stato? “Non ci penso proprio a dirlo - risponde il titolare della tabaccheria, sottraendosi ai clienti decisamente numerosi per essere un giovedì alle 19 -, ma lo conosco; sono sicuro di chi ha vinto. Anzi lo siamo tutti, qui in tabaccheria”. Molto cortese e ben certo di non tradire la fiducia di quell’uomo che vorrà godersi il passaggio della Dea Fortuna alla larga dagli inevitabili rompiscatole. 

E’ di Medicina? Ce lo dica. “Sì, è un signore della zona, che ha giocato al Win For Life... mah...”. Perché questa incertezza? Il tabaccaio ci pensa un attimo. “Sono pochi a giocare al Win For Life: ecco perché li abbiamo presente. Non è proprio uno di quei giochi ‘che vanno’. E invece ha vinto. Eccome se ha vinto”. 

Ma la gente dove si gioca i soldi? “In ambito Sisal, il SuperEnalotto: ci giocano tutti. Si vince... Ma ora, mi scusi, il negozio si è riempito e devo pensare ai clienti. Buona sera”. Il “buona sera” è di quel signore che per 20 anni si porta a casa 3.000 euro al mese: sono 720.000 euro in tutto, senza le prevedibili erosioni. Non è poi così tanto. Consoliamoci. 

RoC