Imola

Rapinatori con il cutter in farmacia, arrestati

In tre assaltano la farmacia “Zolino”. Il colpo sembra riuscito, ma a cambiare il finale ci pensano due carabinieri

Rapinatori con il cutter in farmacia, arrestati

Foto da archivio

| Altro
N. Commenti 0

24/gennaio/2016 - h. 11.16

Momenti di paura, ieri sera, alla farmacia “Zolino” di Imola, sulla via Emilia, dove tre banditi siciliani, armati di cutter, hanno portato a termine una rapina. Sulla loro strada, però, una pattuglia con due carabinieri a bordo che, con grande abilità e freddezza, sono riusciti ad arrestarli.

Modi sbrigativi, tono minaccioso e quel coltellino puntato sulla faccia del farmacista: sembrava un colpo ormai riuscito. Invece, per tre rapinatori catanesi, si sono aperte le porte del carcere. Dopo aver portato via l’incasso della giornata, infatti, un cliente della farmacia ha tempestivamente allertato il 112. La fortuna ha voluto che, proprio in quell’istante, stesse transitando nei paraggi un’auto dell’Arma con due militari a bordo.

L’intervento dei carabinieri è stato impeccabile: un brigadiere ha bloccato un rapinatore che stava tentando di fuggire, l’altro invece ha puntato l’arma contro i due malviventi, costringendoli a sdraiarsi a terra per poi ammanettarli. I tre siciliani non hanno opposto resistenza. Al momento del colpo, all’interno della farmacia, oltre al titolare, c’erano anche alcuni clienti. Malgrado i momenti di terrore, nessuno si è fatto male. I tre malviventi sono stati portati in Caserma per il fotosegnalamento e le formalità di rito. Avendo utilizzato un cutter – dunque una lama dalle dimensioni ridotte – potrebbero anche cavarsela con un’imputazione più leggera, evitando dunque l’accusa di rapina a mano armata che prevede pene molto severe.