Imola

Malore per Tonelli dopo 43 giorni senza cibo

L’imolese, segretario del Sap, è stato ricoverato. Si è accasciato a terra davanti a Montecitorio

Malore per Tonelli dopo 43 giorni senza cibo
| Altro
N. Commenti 0

04/marzo/2016 - h. 20.30

In 43 giorni di sciopero della fame ha perso 18 chili. Ieri, pochi minuti prima dell’una, Gianni Tonelli ha accusato un malore ed è stato ricoverato al Santo Spirito di Roma. Il combattivo segretario del Sap, imolese, si trovava in quel momento in piazza Montecitorio, nei pressi del gazebo del sindacato di polizia. Dopo il malore, una nota del Sap stigmatizza “l’indifferenza del governo e del presidente della Repubblica a cui è stato inviato, a più riprese, un accorato appello”.

Tonelli ha iniziato lo sciopero della fame il 21 gennaio scorso, deciso dopo la sospensione del poliziotto e rappresentante sindacale che ha mostrato alle telecamere di Ballarò caschi e giubbotti usurati ma comunque in uso al corpo della Polizia di Stato. Un comportamento grave, sostiene il Dipartimento di polizia perché quei caschi non sarebbero più in uso ed inoltre sarebbero stati prelevati in maniera fraudolenta, assieme al resto del materiale, da un armadio blindato, di cui il sindacalista aveva le chiavi. Tonelli ha parlato invece di prove falsificate. C’è anche un procedimento disciplinare, aperto questa volta della Questura di Bologna, a carico dello stesso Tonelli per una polo indossata durante la trasmissione “In mezzora” di Lucia Annunziata.

La sua protesta ha ricevuto come risposta, accusa il Sap, “un silenzio sordo e preoccupa. Il sindacato ritiene “gravissimo” il comportamento delle istituzioni che “hanno preferito ignorare la forte protesta civile e pacifica di Gianni Tonelli. E’ vergognoso che un servitore dello stato, impegnato non nella tutela di un interesse di bottega ma dell’intera collettività e della democrazia, sia stato volontariamente ignorato”. Per questo il Sap continuerà la staffetta iniziata a Forlì, raccogliendo “il testimone del sacrificio del suo Segretario Generale Tonelli e continuerà, sin dal prossimo lunedì, lo sciopero della fame in piazza Montecitorio”.