Imola

Tutto esaurito al Molino Rosso per Matteo Renzi

L'ex premier a Imola per promuovere le primarie: "votate e portate tanti a votare"

Tutto esaurito al Molino Rosso per Matteo Renzi
| Altro
N. Commenti 0

23/aprile/2017 - h. 12.27

Sala gremita al Molino Rosso per l’ex premier Matteo Renzi arrivato venerdì a Imola per il pranzo di autofinanziamento in vista delle primarie del 30 aprile. A fare gli onori di casa, oltre al sindaco Daniele Manca, il segretario territoriale Marco Raccagna, quello regionale Paolo Calvano, il governatore Stefano Bonaccini e il portavoce della mozione Renzi, Matteo Richetti. Poi, oltre al  ministro del Lavoro, Giuliano Poletti, e al deputato Daniele Montroni buona parte dei componenti della Giunta comunale e i vertici della cooperazione imolese.
La parola d'ordine è "votate e portate tanti a votare alle primarie", perché il risultato finale possa essere di copia di quanto avvenuto tra gli iscritti, dove l’ex premier ha staccato nettamente lo sfidante Andrea Orlando. Ma sarà difficile ripetere delle scorse primarie quando votarono in 16mila. Oggi la situazione è molto cambiata. 
Matteo Renzi nel suo intervento ha tessuto le lodi del sindaco Manca: "E’ uno dei migliori sindaci che abbiamo". E il primo cittadino si è sperticato in un appello per le primarie: "Abbiamo bisogno di una grande mobilitazione. Ognuno deve portare a votare 20 persone". Davanti a questo "incoronamento" del sindaconon si è fatta attendere la voce dell'opposizione con le parole di Simone Carapia di Forza Italia: "Se il sindaco Manca è uno dei migliori amministratori del PD allora sono proprio alla frutta".
Sala gremita al Molino Rosso per l’ex premier Matteo Renzi arrivato venerdì a Imola per il pranzo di autofinanziamento in vista delle primarie del 30 aprile. A fare gli onori di casa, oltre al sindaco Daniele Manca, il segretario territoriale Marco Raccagna, Paolo Calvano segretario regionale, il governatore Stefano Bonaccini e il portavoce della mozione Renzi, Matteo Richetti. Poi, oltre al  ministro del Lavoro, Giuliano Poletti, e al deputato Daniele Montroni, buona parte dei componenti della Giunta comunale e i vertici della cooperazione imolese.

La parola d'ordine è "votate e portate tanti a votare alle primarie", perché il risultato finale possa essere di copia di quanto avvenuto tra gli iscritti, dove l’ex premier ha staccato nettamente lo sfidante Andrea Orlando. Ma sarà difficile ripetere delle scorse primarie quando votarono in 16mila. Oggi la situazione è molto cambiata. 
Matteo Renzi nel suo intervento ha tessuto le lodi del sindaco Manca: "E’ uno dei migliori sindaci che abbiamo". E il primo cittadino si è sperticato in un appello per le primarie: "Abbiamo bisogno di una grande mobilitazione. Ognuno deve portare a votare 20 persone". Davanti a questo "incoronamento" del sindaconon si è fatta attendere la voce dell'opposizione con le parole di Simone Carapia di Forza Italia: "Se il sindaco Manca è uno dei migliori amministratori del PD allora sono proprio alla frutta".