imola

"Sì al Giorno della Memoria, ma non dimentichiamo le foibe"

L'appello di Carapia (Pdl) affinché le vittime del dopoguerra in Istria e Dalmazia non vengano dimenticate dall'amministrazione

"Sì al Giorno della Memoria, ma non dimentichiamo le foibe"
| Altro
N. Commenti 0

09/gennaio/2012 - h. 17.25

IMOLA - In occasione delle celebrazioni del Giorno della Memoria, previste per giovedì 19 nell'ambito della collaborazione fra il Polo liceale, la presidenza del consiglio comunale e l'assessorato alla Scuola, il consigliere comunale del Pdl Siomone Carapia interviene con un appello all'amministrazione per dare pari risalto al Giorno del Ricordo, dedicato alle vittime delle foibe. "Concordo con il senso di questa iniziativa che vuole rappresentare la memoria perenne della tragedia della Shoa in un contesto diverso quale sono le cerimonie ufficiali, ma in un confronto e in uno studio. E' memoria anche la data del 10 febbraio, che ha dato dignità ai morti e ai vivi sopravvissuti di quella tragedia che fu nelle terre dell’Istria e della Dalmazia". Rivolgendosi alla presidente del Consiglio comunale, Carapia prosegue: "Mi auguro che la sua sensibilità non faccia venir meno l’attenzione alla data del 10 febbraio anch’ essa memoria vivente sulla pelle dei sopravvissuti di una pulizia etnica che le genti, tutte le genti di quelle terre pagarono con la vita il solo fatto di essere italiani".