Genova

killer evaso, Cancellieri: "Carcere conosceva il suo intero percorso"

Il Guardasigilli: "Ho disposto che venga predisposta un'indagine completa conoscitiva"

killer evaso, Cancellieri: "Carcere conosceva il suo intero percorso"
| Altro
N. Commenti 0

20/dicembre/2013 - h. 11.35

ROMA - "Una circostanza che intendo chiarire subito è che sia il magistrato di sorveglianza che il carcere di Genova erano a conoscenza del'intero percorso giudiziario del detenuto". Così il ministro della Giustizia, Anna Maria Cancellieri, nel corso dell'informativa nell'aula della Camera, sulla vicenda di Bartolomeo Gagliano, il serial killer di cui si sono perse le tracce dopo un permesso premio dal carcere Marassi di Genova.

"Ho disposto che venga predisposta un'indagine completa conoscitiva", ha aggiunto il ministro sottolineando che "non è da un singolo episodio che si possono trarre conclusioni affrettate ed emotive su istituti irrinunciabili per l'attuazione del principio costituzionale della rieducazione della pena". Sull'evasione di Pietro Esposito, l'ex camorrista che non è rientrato nel carcere di Pescara dopo un permesso di otto ore, il Guardasigilli ha precisato che "sono in corso gli accertamenti necessari".