Roma

Premi Nobel: Dalai Lama contestato

All'uscita dalla cerimonia in Campidoglio, il leader buddista è stato al centro delle proteste della comunità internazionale di Shugden

Premi Nobel: Dalai Lama contestato
| Altro
N. Commenti 0

14/dicembre/2014 - h. 15.42

ROMA - Si è chiusa la riunione annuale dei premi Nobel per la Pace a Roma. Fra gli altri Nobel, anche il Dalai Lama, che è stato contestato da un gruppo di manifestanti scesi in piazza in un corteo guidato dallo striscione 'Falso Dalai Lama - Permetti la libertà di religione'. I contestatori fanno parte della comunità internazionale di Shugden, gruppo religioso con sede in California, che accusa il leader buddhista di discriminazione e di non permettere la libertà religiosa. Per il gruppo religioso milioni di buddhisti sono stati perseguitati dalla fine del 1990 quando il Dalai Lama vietò le preghiere alla divinità Dorje Shugden. Durante il suo intervento conclusivo il Dalai Lama ha spiegato: "L'umanità deve avere un obiettivo. Questo è un mondo felice: un mondo dove ci sia più parità e più compassione".