Italia-Venezuela: Chavez, un abbraccio a Berlusconi e al popolo italiano

| Altro
N. Commenti 0

28/maggio/2010 - h. 08.17

Caracas, 28 mag. (Adnkronos) - "Al mio amico Berlusconi, al governo ed al popolo italiano va un grande abbraccio". Cosi' Hugo Chavez si appella al grande, "naturale affetto" che lega il suo paese all'Italia per rilanciare una nuova stagione di cooperazione economica, all'insegna della ricerca di formule innovative di investimento e finanziamento per superare le difficolta' imposte dalla crisi economica. "Una crisi che ci obbliga all'azione", ha aggiunto il leader venezuelano affermando di citare Carlo Marx. "Vogliamo che la presenza dell'Italia in Venezuela sia sempre maggiore" ha detto ancora il presidente venezuelano in un torrenziale e, come nel suo stile, vulcanico discorso, alla cerimonia in cui ha firmato insieme a Franco Frattini, e al resto della delegazione italiana che ha partecipato alla due giorni del Consiglio italo venezuelano per la cooperazione economica e lo sviluppo presieduta dal vice ministro delle Infrastrutture Roberto Castelli e dal sottosegretario agli Esteri Vincenzo Scotti, una serie di accordi nel campo della sanita', delle risorse idriche, infrastrutture e istruzione. Prima della firma Frattini e Chavez hanno avuto a Palazzo Miraflores un colloquio di circa un'ora durante il quale il ministro degli esteri ha consegnato al presidente venezuelano una lettera del premier italiano. "Berlusconi le manda un abbraccio grande, segno di stima, amicizia e profondo rispetto" ha detto Frattini. Una lettera che Chavez ha letto in italiano - "capisco perfettamente la vostra lingua, perche' la mia prima fidanzatina, una compagna di classe delle elementari, era italiana, Ernestina Zanetti" ha rivelato il presidente- sottolineando la convergenza di vedute con Berlusconi riguardo al fatto che sia " importante trovare un meccanismo nuovo di finanziamento" per sostenere gli impegni assunti da Caracas con le imprese italiane anche in questi anni di grave crisi dell'economia venezuelana. (segue)

(Men/Gs/Adnkronos)