ravenna

L'anagrafe del Parlamento: Zavoli il più anziano

L'89enne era candidato al Senato nelle liste Pd della Campania, la più giovane è la grillina Marta Grande, di 25 anni. In generale eletti più giovani e più donne

L'anagrafe del Parlamento: Zavoli il più anziano
| Altro
N. Commenti 0

27/febbraio/2013 - h. 14.23

ROMA - E' già stato radiografato il nuovo Parlamento italiano, con un'analisi anagrafica dei nuovi eletti alla Camera e al Senato. Il dato più interessante è quello riguardante le donne e ci rivela che questo Parlamento è il più femminile della storia repubblicana: rappresentano il 31 per cento complessivo dei nostri governanti. A palazzo Montecitorio siederanno il 32% di donne, contro il 21% della scorsa legislatura, mentre a palazzo Madama saranno il 30% contro il 19% precedente.

Altro record: quello di essere il più giovane perché l’età media si è abbassata a 48 anni. I deputati sono scesi dai 54 della precedente legislatura ai 45 di questa, i senatori dai 57 della vecchia ai 53 dell’attuale. Il più anziano è il senatore Pd Sergio Zavoli, 89 anni, eletto nelle liste della Campania, mentre il parlamentare più giovane è Marta Grande deputata del Movimento 5 Stelle, candidata nelle liste del Lazio, che entra alla Camera a 25 anni.

Dall'analisi anagrafica dei nuovi politici eletti emerge un contrasto. La classe politica del Paese risulta ringiovanita, mentre la classe dirigente ha l’età media più vecchia di Europa: in Italia è di 59, con picchi fino ai 67 tra i banchieri, di 63 per i professori universitari e di 61 per i dirigenti delle partecipate statali.

Il gruppo parlamentare con l’età media più bassa è il Movimento 5 Stelle, con 37 anni (33 alla Camera e 46 al Senato), davanti alla Lega Nord con 45 anni (42 alla Camera e 48 al Senato), al Partito Democratico con 49 (47 alla Camera e 54 al Senato), a Sinistra ecologia e libertà con 47 anni (46 alla Camera e 50 al Senato), al raggruppamento Lista Monti - Udc  - Fli con 55 anni (55 anni alla Camera e 56 anni al Senato) e al Popolo della Libertà (Pdl) con 54 anni (50 alla Camera e 57 al Senato).
Tra i partiti maggiori il più alto numero di donne si trova nelle liste del Pd, con il 41 per cento, che precede Movimento Cinque Stelle al 38 per cento, Pdl e Lista Monti-Udc-Fli entrambi al 22 per cento, Sel al 20 per cento e Lega Nord al 14 per cento.