Gastronomia

Cesena torna "capitale del cibo di strada"

Al Festival anche da incontri, Talk Food, degustazioni, esposizioni, mercati, musica e teatro di strada

Cesena torna "capitale del cibo di strada"
| Altro
N. Commenti 0

05/ottobre/2017 - h. 12.38

Torna anche quest’anno l’atteso appuntamento con la decima edizione del Festival Internazionale del Cibo di Strada, in programma da venerdì 6 a domenica 8 Ottobre a Cesena, in Piazza del Popolo e Piazza Amendola, città nominata “capitale del cibo di strada” da Carlo Petrini, presidente internazionale di Slow Food. Si tratta di un evento di festa e piacere, gastronomico ma non solo: Il Festival sarà arricchito anche da incontri, Talk Food, degustazioni, esposizioni, mercati, musica, teatro di strada e officine gastronomiche con laboratori veri e propri sul cibo di strada nel Mediterraneo e nel mondo. Oltre ai cibi di strada ci saranno birre, vini e bevande provenienti dai paesi partecipanti, la “Bottega del Caffè del Mondo”, la “Street Food Truck Area” e tanto altro ancora.
Programma laboratori e incontri con degustazione: Durata dei laboratori: 60 minuti circa. Vivamente consigliata la prenotazione al numero 348 7517095
Romagna a tavolaSabato 7 Ottobre
Ore 11.30 -  Shaslik: gli spiedini marinati e cotti alla brace (Russia). Laboratorio, incontro con i produttori russi e degustazione (a cura di Chef Kumalè). 
Ore 15.00 - Convegno “Cibo di strada: cos’è, da dove viene e dove sta andando”.
Ore 18.00 -  Burritos: simbolo del cibo di strada messicano. Laboratorio, incontro con i produttori messicani e degustazione (a cura di Chef Kumalè). 
Domenica 8 Ottobre
Ore 17.30 - Stanislao Porzio presenta il suo libro “Cibi di strada. Il Sud. Italia meridionale, Lazio, Abruzzo, isole”. Incontro con i produttori di Abruzzo e Campania presenti al Festival e degustazione.
Ecco tutte le specialità internazionali e regionali al Festival
ECUADOR - Empanadas de viento, patacones, bollon de verde
BELGIO - Waffel-goufres de Liege, frites belges dorèe
PERÙ - Tortilla de quinua, arroz y papas à la huancaina, lomo saltado, empanadas
RUSSIA - Shashlik, plov, bùlocka kapusta i sasiska, seliodka
INDIA - Pakora, biriani, samosa, chay masala, gulabjamun
MESSICO - Tacos, Burritos, Enchiladas, Fajita, Guacamole
ARGENTINA - Churrasco de angus, empanada criolla, choripan, lomipan
GIAPPONE - Kushinobo, buns
GRECIA - Pita souvlaky, pita gyros
MAROCCO -Cous cous, tajine, shai bi naanaa, msmen
ABRUZZO - Arrosticini di pecora, hamburger di pecora
CAMPANIA - La vera pizza napoletana, fritto napoletano con arancini di riso, crocchè di patate, la pasticceria napoletana con sfogliata, frolla, babà, coda d’aragosta, pastiera
LIGURIA - Fugassa, Fainaa 
MARCHE - Olive ascolane del Piceno, fritto misto all’ascolana
PUGLIA - Panzerotti, fornello con gnumarieddi, bombette
SICILIA - Pani ca’meusa, panelle, arancine di riso, cannoli 
TOSCANA - Lampredotto bollito, trippa alla fiorentina 
EMILIA - Tigelle e borlenghi, torta fritta e salumi
ROMAGNA - Piadina e crescioni, pesce fritto al cono, tortello nella lastra, castagnaccio
Torna anche quest’anno l’atteso appuntamento con la decima edizione del Festival Internazionale del Cibo di Strada, in programma da venerdì 6 a domenica 8 Ottobre a Cesena, in Piazza del Popolo e Piazza Amendola, città nominata “capitale del cibo di strada” da Carlo Petrini, presidente internazionale di Slow Food. Si tratta di un evento di festa e piacere, gastronomico ma non solo: Il Festival sarà arricchito anche da incontri, Talk Food, degustazioni, esposizioni, mercati, musica, teatro di strada e officine gastronomiche con laboratori veri e propri sul cibo di strada nel Mediterraneo e nel mondo. Oltre ai cibi di strada ci saranno birre, vini e bevande provenienti dai paesi partecipanti, la “Bottega del Caffè del Mondo”, la “Street Food Truck Area” e tanto altro ancora.

In programma anche laboratori e incontri con degustazione: Durata dei laboratori: 60 minuti circa. Vivamente consigliata la prenotazione al numero 348 7517095

Romagna a tavola

Sabato 7 Ottobre:  Ore 11.30 -  Shaslik: gli spiedini marinati e cotti alla brace (Russia). Laboratorio, incontro con i produttori russi e degustazione (a cura di Chef Kumalè). Ore 15.00 - Convegno “Cibo di strada: cos’è, da dove viene e dove sta andando”.Ore 18.00 -  Burritos: simbolo del cibo di strada messicano. Laboratorio, incontro con i produttori messicani e degustazione (a cura di Chef Kumalè). 

Domenica 8 Ottobre: Ore 17.30 - Stanislao Porzio presenta il suo libro “Cibi di strada. Il Sud. Italia meridionale, Lazio, Abruzzo, isole”. Incontro con i produttori di Abruzzo e Campania presenti al Festival e degustazione.

Ecco tutte le specialità internazionali e regionali al Festival

ECUADOR - Empanadas de viento, patacones, bollon de verde

BELGIO - Waffel-goufres de Liege, frites belges dorèe

PERÙ - Tortilla de quinua, arroz y papas à la huancaina, lomo saltado, empanadas

RUSSIA - Shashlik, plov, bùlocka kapusta i sasiska, seliodka

INDIA - Pakora, biriani, samosa, chay masala, gulabjamun

MESSICO - Tacos, Burritos, Enchiladas, Fajita, Guacamole

ARGENTINA - Churrasco de angus, empanada criolla, choripan, lomipan

GIAPPONE - Kushinobo, buns

GRECIA - Pita souvlaky, pita gyros

MAROCCO - Cous cous, tajine, shai bi naanaa, msmen

ABRUZZO - Arrosticini di pecora, hamburger di pecora

CAMPANIA - La vera pizza napoletana, fritto napoletano con arancini di riso, crocchè di patate, la pasticceria napoletana con sfogliata, frolla, babà, coda d’aragosta, pastiera

LIGURIA - Fugassa, Fainaa 

MARCHE - Olive ascolane del Piceno, fritto misto all’ascolana

PUGLIA - Panzerotti, fornello con gnumarieddi, bombette

SICILIA - Pani ca’meusa, panelle, arancine di riso, cannoli 

TOSCANA - Lampredotto bollito, trippa alla fiorentina 

EMILIA - Tigelle e borlenghi, torta fritta e salumi

ROMAGNA - Piadina e crescioni, pesce fritto al cono, tortello nella lastra, castagnaccio.