Televisione

La Banda Città di Rimini a "Che Fuori tempo fa"

Per festeggiare i 50 anni di Fabio De Luigi, ospite fisso del programma di Fabio Fazio

La Banda Città di Rimini a "Che Fuori tempo fa"
| Altro
N. Commenti 0

10/ottobre/2017 - h. 12.43

Un altro successo per la Banda città di Rimini che è stata invitata ieri sera a partecipare alla popolare trasmissione televisiva condotta da Fabio Fazio“ Che fuori tempo che Fa” per festeggiare in musica il 50° compleanno del co-conduttore Fabio De Luigi. 
La Banda tra la sorpresa degli ospiti in studio e dello stesso De Luigi è entrata in scena eseguendo Romagna mia. 
Nel corso della trasmissione la Romagna, Santarcangelo e Rimini l’hanno fatta un po’ da padroni con numerose citazioni riferite ovviamente al popolare attore comico ma anche al patrimonio culturale riminese. 
Il critico d’arte Flavio Caroli parlando di Rimini ha, infatti, citato la scuola pittorica del trecento riminese con Pietro da Rimini e, riferendosi al suo ultimo lavoro su Caravaggio, le opere del pittore Guido Cagnacci, nato anch’esso a Santarcangelo. 
Infine molto riminese anche la presenza delle “vecchie glorie” della squadra di baseball nella quale ha giocato da ragazzo Fabio De Luigi, che hanno salutato con la loro divisa originale sulla quale emergeva in bella mostra la scritta Rimini il vecchio compagno di squadra.
Un altro successo per la Banda città di Rimini che è stata invitata ieri sera a partecipare alla popolare trasmissione televisiva condotta da Fabio Fazio "Che fuori tempo che Fa” per festeggiare in musica il 50° compleanno del co-conduttore Fabio De Luigi. La Banda tra la sorpresa degli ospiti in studio e dello stesso De Luigi è entrata in scena eseguendo Romagna mia. 

Nel corso della trasmissione la Romagna, Santarcangelo e Rimini l’hanno fatta un po’ da padroni con numerose citazioni riferite ovviamente al popolare attore comico ma anche al patrimonio culturale riminese. 

Il critico d’arte Flavio Caroli parlando di Rimini ha, infatti, citato la scuola pittorica del trecento riminese con Pietro da Rimini e, riferendosi al suo ultimo lavoro su Caravaggio, le opere del pittore Guido Cagnacci, nato anch’esso a Santarcangelo. 

Infine molto riminese anche la presenza delle “vecchie glorie” della squadra di baseball nella quale ha giocato da ragazzo Fabio De Luigi, che hanno salutato con la loro divisa originale sulla quale emergeva in bella mostra la scritta Rimini il vecchio compagno di squadra.