San Silvestro

Il Capodanno si accende con i concerti nelle piazze della Romagna

Per festeggiare l'addio al 2018 e l'arrivo del 2019 c'è solo l'imbarazzo della scelta: artisti per tutti i gusti

Il Capodanno si accende con i concerti nelle piazze della Romagna
| Altro
N. Commenti 0

30/dicembre/2018 - h. 11.32

Concerti di Nek a Rimini, Baby-k a Bellaria, Modena City Ramblers a Santarcangelo. A Cesena in scena Paolo Belli. Blues a Ravenna. Dj set di Cosmo in piazza Malatesta

ROMAGNA - Un vero e proprio festival di Capodanno diffuso nelle piazze della provincia di Rimini, Ravenna, Forlì e Cesena. Così è stato pensato il San Silvestro in Romagna. Il festival del Capodanno in  Romagna entra ovviamente nel vivo la sera e la notte del 31 dicembre, quando a mezzanotte saranno sul palco cinque diversi artisti in altrettante diverse città.

A Rimini il protagonista del concerto di piazzale Fellini, che inizia alle 22, sarà Nek, che da pochi giorni è stato annunciato tra i partecipanti del prossimo Festival di Sanremo: si tratta della quarta partecipazione al Festival della canzone italiana per un cantante che in 20 anni, dal grande successo di “Laura non c’è”, ha venduto oltre 10 milioni di copie in tutto il mondo.

Al Palacongressi di Bellaria la serata inizia alle 21.30: saliranno sul palco Federico Angelucci, che dopo Amici e Tale e quale è arrivato proprio questo mese a Sanremo Giovani, una star del rock italiano che non ha bisogno di presentazioni come Enrico Ruggeri e per concludere la special guest Baby-K, che ha dominato le classifiche estive con il suo tormentone “Da zero a cento”.

Il Capodanno in Romagna è blues a Ravenna, dove il 31 dicembre in piazza del Popolo dalle 23 brilla la cantante Cheryl Porter con i suoi Hallelujah Gospel Singer: è solo uno degli eventi della rassegna “Christmas Soul”, che porta nella città dei mosaici anche il gruppo di Atlanta The Anointed Believers, cui è affidato il concerto del 1 gennaio (ore 11.30 al Teatro Alighieri). Li anticipano la band Soul of Gospel (il 28 in piazza, ore 18) e la Soul & Blues Connection (il 29, sempre in piazza), con le voci di Deviana P. e Yelena Baker. Dopo, si balla all'Almagià. 

Il 2019 arrivano sulle note dello swing a Cesena, dove dalle 23 si esibisce in Piazza del Popolo Paolo Belli con la sua Big Band: arrivato a 31 anni di carriera, l’artista emiliano può vantare tre partecipazioni a Sanremo, due vittorie al Festivalbar e una lunga carriere parallela come showman televisivo. A Cesenatico  Capodanno sul porto con i Moka Club, poi si puo ballare al Belvedere con Bicia dj. A Forlì il Capodanno per chi ama la danza e l'acrobazia con il palco volante allestito da Eventi Verticali. 

Il nuovo anno arriva sulle note della musica dal vivo anche a Santarcangelo di Romagna: dalle 22.30 spazio al combat-folk dei Modena City Ramblers: 18 album in oltre 25 anni di attività per il gruppo che più in Italia ha saputo interpretare le tradizioni musicali irlandesi, contaminate con sonorità balcaniche e mediterranee. A seguire anche i padri del reggae italiano, Bunna e Madaski degli Africa Unite, che portano nel Capodanno di piazza Ganganelli il loro ultimo progetto, System of a Sound.

Dopo mezzanotte il Centro storico di Rimini diventa il dancefloor dove alcuni dei nomi più importanti della nuova generazione dell’indie italiano, quella in cui i synth accompagnano le chitarre e i loop affiancano le batterie, si trasformano in dj. In piazza Malatesta, tra il Castello rinascimentale di Sigismondo Malatesta e il Teatro Galli, suoneranno prima Marco Rissa, chitarrista e fondatore di quei The Giornalisti che hanno dominato le classifiche estive con i loro singoli “Questa stupida storia d’amore” e “Felicità Puttana”, e poi, insieme al collettivo Ivreatronic, Cosmo, fresco di Disco d’oro per “Quando ho incontrato te”: per l’artista piemontese, ex frontman dei Drink to me, è l’unico appuntamento del 2019 oltre alla data unica di febbraio al Forum di Milano.

A Riccione saranno ospiti, dalle 22:00, Antonio Mezzancella di Tale e Quale Show, Alessio Bernabei ex dei Dear Jack, Qluedo cover band degli anni 80, e per finire Dj Set per ballare fino a tarda notte. 

Per chi ama i fuochi d'artificio è imperdibile l'appuntamento di San Silvestro alla Rocca di Imola con lo spettacolo pirotecnico nella storica fortezza. 

La musica in Romagna non si ferma di certo a mezzanotte, ma continua anche il primo di gennaio. 

A Riccione in piazzale Ceccarini dalle 16 Deejay on Ice offre il concerto di Irama, rapper che dopo aver vinto Amici nel 2017 sarà protagonista tra i big del prossimo Sanremo, dei The Kolors, gruppo rock anche loro usciti vincitori dal talent di Maria De Filippi per poi approdare sul Palco dell’Ariston, del rapper Fasma e del vincitore di DEEJAY On Stage Matteo Sica. Tornerà anche la tradizione del bagno del primo gennaio.

A Gatteo invece, dalle 18 in piazza Vesi, il primo giorno dell’anno è segnato dalle note del cantautore bolognese Andrea Mingardi

 

IL PROLOGO DEL 30 DICEMBRE 

Già il 30 dicembre la Romagna fa accendere i riflettori sull’ultima notte dell’anno con tre diversi show. A Riccione alle 16.30 salgono sul Palco di Deejay on Ice di viale CeccariniMåneskin, il nuovo fenomeno del rock italiano: dopo il secondo posto a X-Factor nel 2017 hanno ottenuto dischi di platino con qualunque loro pubblicazione, dai singoli “Morirò da re” e “Torna a casa” ai dischi “Chosen” e “Il ballo della vita”, che è arrivato al prestigioso riconoscimento di vendite in poco più di un mese.

Il giorno prima di Capodanno Bellaria Igea-Marina schiera invece un trio dedicato ai più giovani: Biondo, Gionny Scandal e Giulia Penna, pronti a esibirsi all’Isola dei Platani dalle 15. I primi due sono rapper, uno- Biondo- arriva dalla scuola di Amici mentre il secondo- Gionny Scandal- ha conquistato il successo grazie a Youtube dove supera i 100 milioni di visualizzazioni, Giulia Penna unisce invece le due strade e dopo alcuni passaggi a X-Factor e Amici ha fatto con successo dei social il suo palcoscenico.

L’ultimo appuntamento prima di San Silvestro è a Rimini in piazza Cavour dalle 18: di fronte al Teatro Galli tornato a splendere dopo 75 anni di attesa si balla con il sound di Grant “Daddy G” Marshall, membro fondatore dei Massive Attack che nell’Inghilterra degli anni ‘80 hanno inventato il trip hop e da allora hanno venduto più di 11 milioni di dischi.