Cesenatico

Il coreografo Stefano Bontempi al weekend dell'arte di Cesenatico

Va avanti un progetto ormai decennale che prevede, nel percorso formativo, stage master di appronfondimento con docenti professionisti di chiara fama

Il coreografo Stefano Bontempi al weekend dell'arte di Cesenatico
| Altro
N. Commenti 0

24/gennaio/2019 - h. 20.04

CESENATICO - Tornano alla Asd Dance Dream di Cesenatico, sotto la supervisione della direttrice artistica Ilaria Esposito, i “Weekend dell’arte” che, il prossimo fine settimana, ospitano un artista di altissimo livello: il coreografo, cantante e performer Stefano Bontempi che, per l’occasione, terrà uno stage di danza Jazz (stile Bob Fosse). Assieme a lui, per il settore dell’Acrobatica, anche la bravissima Benedetta Buccelli.

Ma, curriculum alla mano, la guest-star del weekend cesenaticense sarà senza dubbio Stefano Bontempi che, nel corso della sua formidabile carriera, ha lavorato come coreografo e attore di musical al fianco di artisti del calibro di Gigi Proietti, Johnny Dorelli, Vincenzo Salemme, Enrico Brignano, Giampiero Ingrassia, Gianluca Guidi e Lorenza Mario. Da 12 anni coreografo e assistente personale di Loretta Goggi, Bontempi ha lavorato al progetto "Oscar del Musical Italiano", presentato nell'ultima edizione su Canale 5 da Michelle Hunzicker e Christian De Sica. Ospite di recente nel salottino di "Domenica... in" di Mara Venier, Bontempi è uno degli artisti più poliedrici e tecnicamente preparati del mondo dello spettacolo italiano.

I “Weekend dell’arte” è un progetto ormai decennale che prevede, nel percorso formativo, stage master di appronfondimento con docenti professionisti di chiara fama e prestigio, provenienti dal mondo della Danza e del Musical. Si tratta perlopiù di ballerini, coreografi, attori e registi di consolidata esperienza che lavorano nel settore danza, Tv, musical. Gli incontri sono mensili e, come spiega la presidentessa dell’Asd Dance Dream Monica Battistini, “con questo progetto apriamo i nostri confini dando una grande opportunità ai nostri allievi: quello di studiare approfondire e confrontarsi con altri metodi e stili”.