Riccione

Inseguimento ai 200 all'ora sulla statale Adriatica

A bordo di una Bmw rubata a Cesenatico, i ladri hanno bruciato i semafori e si sono dileguati a piedi nelle campagne

Inseguimento ai 200 all'ora sulla statale Adriatica
| Altro
N. Commenti 0

15/gennaio/2014 - h. 17.04

RICCIONE - Un inseguimento a folle velocità sulla Statale nel cuore della notte. Il tutto è avvenuto alle 4 di notte. I carabinieri nel corso di un servizio al territorio hanno deciso di controllare una Bmw 3 che procedeva in direzione opposta alla loro. La pattuglia ha fatto inversione ma il conducente dell'auto non appena notata la manovra hano accelerato fino a superare i 190 chilometri orari, bruciando i semafori rossi della Statale.

Infine, raggiunta la rotatoria all’incrocio tra la statale 16 e la provinciale 35, la Bmw l'ha imboccata contromano per poi proseguire in Via Tavoleto in direzione di Villaggio Argentina. Qui, sempre inseguiti dai militari, dopo una ennesima accelerazione, hanno guadagnato un certo vantaggio per poi bloccarsi a bordo carreggiata e scappare a piedi nella campagna limitrofa. All’arrivo dei militari, i fuggitivi si erano già dileguati aiutati dal buio della notte. I militari diramavano quindi le ricerche e recuperavano l’auto, risultata rubata in occasione di un furto in abitazione a Cesenatico.