Genova

Sequestrate 37 tonnellate di "droga del combattente"

Si tratta di 37 milioni di pastiglie di Captagon per un valore di mercato di circa 75 milioni di euro

Sequestrate 37 tonnellate di "droga del combattente"

Foto di repertorio

| Altro
N. Commenti 0

08/maggio/2017 - h. 11.58

I funzionari del servizio Antifrode dell’Agenzia delle Dogane in collaborazione con la Guardia di finanza hanno sequestrato 37 tonnellate di pasticche di Captagon, la cosiddetta ‘droga del combattente‘. Il carico sequestrato era in un container in transito nel porto di Genova e diretto in Libia. L’indagine che ha portato al maxi sequestro di droga è stata coordinata dal sostituto procuratore distrettuale Federico Manotti.
Secondo quanto spiegato questa mattina dagli inquirenti, dentro al container c’erano in tutto 37 milioni di pastiglie nascoste tra confezioni di shampoo e coperte: la vendita al dettaglio del farmaco avrebbe fruttato circa 75 milioni di euro, perché ciascuna pillola sul “mercato nero” nordafricano e mediorientale, viene venduta a poco più di 2 euro. Il sospetto è che questi soldi sarebbero finiti nelle casse dell’Isis.
I funzionari del servizio Antifrode dell’Agenzia delle Dogane in collaborazione con la Guardia di finanza hanno sequestrato 37 tonnellate di pasticche di Captagon, la cosiddetta ‘droga del combattente‘. Il carico sequestrato era in un container in transito nel porto di Genova e diretto in Libia. L’indagine che ha portato al maxi sequestro di droga è stata coordinata dal sostituto procuratore distrettuale Federico Manotti.

Dentro al container c’erano in tutto 37 milioni di pastiglie nascoste tra confezioni di shampoo e coperte: la vendita al dettaglio del farmaco avrebbe fruttato circa 75 milioni di euro, perché ciascuna pillola sul mercato nordafricano e mediorientale, viene venduta a poco più di 2 euro. Il sospetto è che questi soldi sarebbero finiti nelle casse dell’Isis.