Vaccini

No vaccino, no asilo. Primi casi a Milano e Udine

In entrambe le situazioni sono stati coinvolti i carabinieri, ma i piccoli sono dovuti tornare a casa

No vaccino, no asilo. Primi casi a Milano e Udine
| Altro
N. Commenti 0

12/settembre/2017 - h. 15.11

Parte l'anno scolastico e scoppiano le prime questioni legate all'obbligo di vaccinazione. I primi casi a Milano e Udine dove i genitori che, per motivi diversi, non avevano vaccinato i figli e non avevano prodotto la relativa autocertificazione, si sono visti costretti a riportare il bambino a casa. In entrambi i casi sono stati coinvolti i carabinieri chiamati dai genitori.
Milano - Bambino respinto all'asilo di via Goldoni dove i genitori l'hanno portato a scuola non vaccinato e, quindi senza certificazione della Asl né autocertificazione. La direzione ha detto che il piccolo non poteva entrare e i genitori hanno chiamato i carabinieri. In base alla normativa vigente i carabinieri non hanno potuto fare altro che verbalizzare l'accaduto e invitare papà e mamma a riportare il figlio a casa. Stessa scena in un'altra scuola di Sesto San Giovanni. I genitori, in questo caso, sono andati direttamente dai carabinieri a presentare un esposto.
Udine - A Udine un caso un po' diverso. Una madre, pur affermando di voler far vaccinare la sua bambina, si è rifiutata di presentare qualunque certificato per questioni di privacy. Anche qui, la signora ha chiamato i carabinieri che, imbarazzati ma fermi, l'hanno invitata a tornare a casa con la bambina. La signora ha raccontato poi tutto sul suo profilo Facebook dove, però, posta testi e argomentazioni decisamente no vax.
Parte l'anno scolastico e scoppiano le prime questioni legate all'obbligo di vaccinazione. I primi casi a Milano e Udine dove i genitori che, per motivi diversi, non avevano vaccinato i figli e non avevano prodotto la relativa autocertificazione, si sono visti costretti a riportare il bambino a casa. In entrambi i casi sono stati coinvolti i carabinieri chiamati dai genitori.

Milano - Bambino respinto all'asilo di via Goldoni dove i genitori l'hanno portato a scuola non vaccinato e, quindi senza certificazione della Asl né autocertificazione. La direzione ha detto che il piccolo non poteva entrare e i genitori hanno chiamato i carabinieri. In base alla normativa vigente i carabinieri non hanno potuto fare altro che verbalizzare l'accaduto e invitare papà e mamma a riportare il figlio a casa. Stessa scena in un'altra scuola di Sesto San Giovanni. I genitori, in questo caso, sono andati direttamente dai carabinieri a presentare un esposto.

Udine - A Udine un caso un po' diverso. Una madre, pur affermando di voler far vaccinare la sua bambina, si è rifiutata di presentare qualunque certificato per questioni di privacy. Anche qui, la signora ha chiamato i carabinieri che, imbarazzati ma fermi, l'hanno invitata a tornare a casa con la bambina. La signora ha raccontato poi tutto sul suo profilo Facebook dove, però, posta testi e argomentazioni decisamente no vax.