Firenze

Crollo alla basilica Santa Croce: muore turista spagnolo

La vittima è un 52enne che era in vacanza con la moglie. Si è staccato un capitello

Crollo alla basilica Santa Croce: muore turista spagnolo

L'interno della Basilica di Santa Croce

| Altro
N. Commenti 0

20/ottobre/2017 - h. 13.02

L'allarme a Firenze, è scattato ieri alle 14.52, quando ai vigili del fuoco è arrivata la chiamata per un intervento urgente nella basilica di Santa Croce. Quello che è caduto, da un'altezza di quasi trenta metri, tecnicamente si chiama "peduccio", una struttura in pietra che serve ad aumentare la base di appoggio delle strutture lignee. In pochi minuti la macchina dei soccorsi si è messa in moto e a Santa Croce sono arrivati, insieme ai vigili del fuoco, i sanitari del 118, polizia, carabinieri, vigili urbani e tecnici dell'Opera di Santa Croce.
Il crollo ha fatto purtroppo una vittima. Si tratta di Daniel Testor Schnell, uno spagnolo di 52 anni di Barcellona, che era in vacanza a Firenze con la moglie, colpito alla testa dal frammento lapideo staccatosi dal transetto della navata di destra della basilica. Quando sono giunti i soccorsi l'uomo giaceva a terra. accanto a lui la moglie, in stato di choc. Le manovre per tentare di rianimarlo sono state purtroppo inutili. Il 52enne era un manager di una multinazionale che si occupa di business e finanza. 
"Siamo distrutti ed esprimiamo il nostro cordoglio alla famiglia della vittima, e siamo a completa disposizione delle autorità per capire cosa è successo", ha detto la presidente dell'Opera di Santa Croce, Irene Sanesi, subito dopo l'incidente. "Non si sa - ha aggiunto - quando la basilica potrà essere riaperta al pubblico. C'è un piano pluriennale di manutenzione, restauro e prevenzione, fatto anche in collaborazione con la protezione civile. Proprio per tutto il lavoro costante fatto negli anni siamo attoniti e sbalorditi per quello che è accaduto". 
L'allarme a Firenze, è scattato ieri alle 14.52, quando ai vigili del fuoco è arrivata la chiamata per un intervento urgente nella basilica di Santa Croce. Quello che è caduto, da un'altezza di quasi trenta metri, tecnicamente si chiama "peduccio", una struttura in pietra che serve ad aumentare la base di appoggio delle strutture lignee. In pochi minuti la macchina dei soccorsi si è messa in moto e a Santa Croce sono arrivati, insieme ai vigili del fuoco, i sanitari del 118, polizia, carabinieri, vigili urbani e tecnici dell'Opera di Santa Croce.

Il crollo ha fatto purtroppo una vittima. Si tratta di Daniel Testor Schnell, uno spagnolo di 52 anni di Barcellona, che era in vacanza a Firenze con la moglie, colpito alla testa dal frammento staccatosi dal transetto della navata di destra della basilica. Quando sono giunti i soccorsi l'uomo giaceva a terra. accanto a lui la moglie, in stato di choc. Le manovre per tentare di rianimarlo sono state purtroppo inutili. Il 52enne era un manager di una multinazionale che si occupa di business e finanza. 

"Siamo distrutti ed esprimiamo il nostro cordoglio alla famiglia della vittima, e siamo a completa disposizione delle autorità per capire cosa è successo", ha detto la presidente dell'Opera di Santa Croce, Irene Sanesi, subito dopo l'incidente. "Non si sa - ha aggiunto - quando la basilica potrà essere riaperta al pubblico. C'è un piano pluriennale di manutenzione, restauro e prevenzione, fatto anche in collaborazione con la protezione civile. Proprio per tutto il lavoro costante fatto negli anni siamo attoniti e sbalorditi per quello che è accaduto".