Riccione

Fallisce la rapina di Capodanno

Armato di coltello tenta il colpo alla tabaccheria di via Portofino ma la titolare lo mette in fuga. L'autore, un 52enne italiano, subito arrestato dai carabinieri

Fallisce la rapina di Capodanno
| Altro
N. Commenti 0

02/gennaio/2018 - h. 16.32

RICCIONE - Il sangue freddo della titolare ha mandato in fumo la rapina tentata la serata del 31 dicembre da un 52enne italiano. L'uomo, armato di coltello e con il volto parzialmente coperto, è entrato poco prima della chiusura all'interno della tabaccheria di via Portofino, a Riccione, minacciando la donna. Quest'ultima, mantenendo la calma, ha avvertito il rapinatore di aver già attivato l'allarme e che, quindi - come spiega una nota dell'Arma dei carabinieri - ben presto le forze dell'ordine sarebbero presto arrivate sul posto. Impaurito, il 52enne ha desistito dandosi alla fuga seguito da alcuni esercenti di attività commerciali limitrofe. Poco lontano, nascosto dietro un albero di via Cavalcanti, l'uomo è stato fermato e arrestato dai militari con l'accusa di tentata rapina. A poche decine di metri i carabinieri hanno anche recuperato e sequestrato il coltello abbandonato dal 52enne durante la fuga. Al momento dell'arresto alcuni passanti che hanno seguito parte della vicenda, compresi due bambini, hanno applaudito gli uomini dell'Arma.