Dovadola

Il Cardinal Bagnasco in paese per Benedetta

Domenica 21 gennaio la santa messa per i 54 anni della morte della venerabile Bianchi Porro

Benedetta Bianchi Porro
| Altro
N. Commenti 0

05/gennaio/2018 - h. 14.31

DOVADOLA - Sarà il cardinal Angelo Bagnasco, arcivescovo metropolita di Genova, a presiedere e officiare la santa messa in programma domenica 21 gennaio, alle 10.30, nella Badia di Sant’Andrea, momento culminante delle celebrazioni per i 54 anni dalla morte di Benedetta Bianchi Porro. La liturgia in suffragio della venerabile sarà presieduta dal cardinale con l’assistenza del vescovo di Forlì-Bertinoro monsignor Lino Pizzi e del nuovo parroco di Dovadola don Maurizio Monti. Alle 12.30 è previsto il consueto pranzo presso il ristorante albergo “Rosa Bianca” di Dovadola. Se l’iter diocesano della canonizzazione di Benedetta è partito ufficialmente l’8 dicembre 1973, il processo di beatificazione, di competenza della Congregazione delle Cause dei Santi, è stato invece avviato il 25 gennaio 1976. Il 23 dicembre 1993, papa Giovanni Paolo II ha emesso il decreto per il riconoscimento dell’eroicità delle virtù, dichiarandola Venerabile: questo significa che, nell’attesa della prova certa di un miracolo che la innalzi al rango di beata, anticamera della santità vera e propria, ci si può già rivolgere a lei in preghiera.