Rimini

Sui muri del centro manifesti che inneggiano al ritorno del Duce

E il sindaco replica in rima: "Per un mondo più pulito, il fascista col carcere va punito"

manifesti mussolini
| Altro
N. Commenti 0

30/gennaio/2018 - h. 17.05

RIMINI - Dopo l'officina con lo 'slogan' 'Arbeit macht frei', nel centro storico di Rimini spuntano manifesti pro-Mussolini. Rigurgiti fasci-nazisti un tanto al chilo nella cittadina romagnola in questi giorni pre e post Giornata della Memoria. I volantini con l'immagine di Benito Mussolini e la scritta 'Per un mondo più pulito torna in vita zio Benito' sono comparsi per breve tempo su alcuni muri del centro. Tanto basta al sindaco Gnassi per replicare per le rime: "Al di là del fatto che l'apologia di fascismo è ancora un reato punito dalla legge e una violazione della Costituzione - afferma il primo cittadino - e considerato che Rimini è Medaglia d'Oro per la Resistenza e simili gesti sono un'offesa prima di tutto per la città e per la comunità riminese, il mio commento sull'episodio potrebbe orientarsi verso un semplice 'la mamma dei cretini è sempre incinta' oppure - conclude - parafrasando la rima baciata dei fascisti autori del manifesto, 'per un mondo più pulito, il fascista col carcere va punito'".