Foggia

Picchia il prof che aveva rimproverato suo figlio

Il docente, colpito da pugni al volto e all'addome, ne avrà per 30 giorni

scuola
| Altro
N. Commenti 0

12/febbraio/2018 - h. 16.26

FOGGIA - Preso a pugni dal padre dell'alunno che il giorno precedente aveva rimproverato. Ne avrà per 30 giorni il vicepreside della scuola media Murialdo di Foggia picchiato sabato scorso dal genitore di un suo studente. Il padre dell'alunno avrebbe colpito con violenza il professore al volto e all'addome. Il docente ha subito traumi giudicati guaribili in un mese. Da quanto si apprende il giorno precedente il vicepreside, nelle sue funzioni di vigilanza e sorveglianza degli alunni all'uscita di scuola, "aveva rimproverato l'alunno perché spingeva e rischiava di far cadere le compagne in fila davanti a lui. Per tutelare l'incolumità degli altri ragazzi, l'alunno - viene spiegato nella nota firmata dalla comunità dell'istituto scolastico - è stato preso per il braccio e allontanato dalla fila. Da qui la rabbia del genitore che, ascoltando soltanto la versione del proprio figlio, senza chiedere chiarimenti di alcun genere, si è scagliato contro il prof".