Cervia

Allarme droni sulla spiaggia cervese, interviene l'Aeronautica

Il Comune: «Sono un pericolo per la sicurezza, li guidi soltanto chi è autorizzato e ha l'apposito patentino». Alcuni volano alla stessa altezza degli elicotteri

Allarme droni sulla spiaggia cervese, interviene l'Aeronautica
| Altro
N. Commenti 0

13/febbraio/2018 - h. 10.51

CERVIA - Il Comune di Cervia lancia l'allarme droni. Chi si diletta con riprese dall'alto, sempre più frequenti sulla spiaggia cervese, può infatti creare un pericolo molto più grande. A segnalarlo è in particolare il 15esimo Stormo di Cervia che - dice l'amministrazione - ha rilevato tale situazione e durante la normale attività di volo svolta prevalentemente dagli elicotteri, alcuni equipaggi hanno riportato la presenza di droni a quote prossime a quelle degli stessi elicotteri, rappresentando un rischio per la “Sicurezza del Volo”.
In una nota l'amministrazione ricorda che i droni "sono a tutti gli effetti degli aeromobili e vanno impiegati seguendo la normativa prevista dall’ENAC l'Ente Nazionale per l'Aviazione Civile, che è l'autorità italiana di regolamentazione tecnica, certificazione e vigilanza nel settore dell'aviazione civile". Inoltre Cervia ricade interamente all’interno dello Spazio Aereo (ATZ) controllato dalla Torre di Controllo dell’Aeroporto di Cervia, sede del 15° Stormo dell’Aeronautica Militare. "Si ricorda che l’utilizzo dei droni prevede specifiche autorizzazioni e licenze e sono necessarie abilitazioni alla navigazione, sia per il velivolo che per il pilota. Si invita chi non è autorizzato e non in possesso delle licenze previste a non utilizzare tali mezzi, in quanto potrebbero essere pericolosi per la collettività, inoltre i rischi e le conseguenze hanno carattere giuridicamente rilevante, sia sotto l’aspetto amministrativo che penale".