Rimini

Botte alla moglie che vuole iscriversi all'Università

Arrestato marito violento bengalese che non voleva che la consorte si 'occidentalizzasse e integrasse'

violenza donne
| Altro
N. Commenti 0

13/febbraio/2018 - h. 15.08

RIMINI - Botte alla giovane moglie che voleva andare all'università per 'occidentalizzarsi e integrarsi al meglio'. Le violenze ripetute, anche davanti al figlio piccolo, sono costate l'arresto ad un bengalese 31enne residente nel Riminese. L'uomo, secondo quanto denunciato dalla donna, l'avrebbe maltrattata e umiliata più volte, arrivando anche a lanciarle piatti in testa. Episodio, questo, che sarebbe accaduto nel periodo natalizio e che ha costretto la donna a ricorrere alle cure del 118. Da qui si è passati alla denuncia alla polizia e all'ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal Gip del Tribunale di Rimini. L'arresto per maltrattamenti è scattato questa mattina.