Bologna

Scontri polizia-attivisti, denunciato 22enne di Castel San Pietro

Il ragazzo faceva parte dei promotori del corteo anti-fascista. E' accusato di manifestazione non autorizzata e lancio di oggetti pericolosi

scontri
| Altro
N. Commenti 0

17/febbraio/2018 - h. 15.41

BOLOGNA - Dopo più di 24 ore la polizia è riuscita a rimuovere il presidio antifascista organizzato da attivisti dei centri sociali che ancora resisteva nel cuore di Bologna, città teatro ieri di violenti scontri tra manifestanti e forze dell'ordine. Le proteste contro l’iniziativa elettorale di Forza Nuova, culminate nel corteo non autorizzato promosso dai presidi antifascisti, sono degenerate in forti tensioni e scontri. Quattro gli agenti rimasti feriti, 6, secondo gli organizzatori della protesta, i contusi tra i manifestanti. Due le persone fermate e rilasciate dalla polizia dopo i tafferugli in via Farini: un 22enne di Castel San Pietro e un 25enne di Trento, denunciati a piede libero per manifestazione non autorizzata e lancio di bottiglie e oggetti pericolosi.