Rimini

Stupro di gruppo, i giudici sui tre minorenni: «Hanno agito come iene su una preda»

Le motivazioni della sentenza: «Hanno scelto deliberatamente di seguire il maggiorenne e dopo hanno mentito»

Stupro di gruppo, i giudici sui tre minorenni: «Hanno agito come iene su una preda»
| Altro
N. Commenti 0

21/febbraio/2018 - h. 18.21

RIMINI «Erano come iene su una preda». Così il tribunale dei minori di Bologna descrive i tre minorenni condannati lo scorso otto febbraio a 9 anni e otto mesi per lo stupro di gruppo dello scorso 26 agosto, compiuto insieme a Guerlin Butungu. Le parole sono quelle utilizzate dalla transessuale - violentata dopo la turista polacca il cui compagno è stato picchiato - che ha riferito «di aver rinunciato a qualsiasi resistenza avendo visto la loro aggressività e il fatto che erano tutti intorno a lei come iene su di una preda». 
La condanna è arrivata in rito abbreviato. Per il tribunale anche se il 20enne Butungu, «ha sicuramente avuto una influenza negativa sugli altri, questi non solo hanno scelto di seguirlo, ma soprattutto hanno continuato a farlo, dopo aver visto che non si andava solo a rapinare, ma anche violentare». Nelle carte, inoltre, si sottolinea come i tre ragazzi abbiano sempre reso «dichiarazioni mendaci, autogiustificatorie, tra loro contraddittorie e sintomo di assoluta assenza di resipiscenza"»