Post elezioni

Renzi ufficializza dimissioni: 'Lascio ma non mollo, il futuro prima o poi torna'

La direzione del Pd affida il partito a Martina: "Pronto a guidare il partito con massima collegialità, no ad aperture ad estremismi"

Renzi e martina
| Altro
N. Commenti 0

12/marzo/2018 - h. 16.08

ROMA - La direzione del Pd si è aperta con lettura della lettera con la quale Matteo Renzi ha ufficializzato le dimissioni da Segretario del partito. "Io - scrive Renzi non mollo, mi dimetto da segretario come è giusto fare dopo una sconfitta, ma non ho e non abbiamo perso la voglia di lottare per un mondo più giusto, perché il futuro prima o poi torna". Lo stesso Renzi in un'intervista al Corriere della Sera ha ribadito il suo "no ad allenze di governo con estremisti". Il presidente del Pd Matteo Orfini ha poi passato la parola al vice Maurizio Martina, segretario ad interim: "La segreteria si presenta dimissionaria a questo appuntamento, ma credo sia importante lavorare tutti insieme per l'unità del Pd, cercherò di guidare il partito nei delicati passaggi interni e istituzionali a cui sarà chiamato, lo farò con il massimo della collegialità e con il pieno coinvolgimento di tutti, maggioranza e minoranze, individuando subito insieme un luogo di coordinamento condiviso".