Ravenna

Anziani maltrattati nella casa famiglia, scarcerata la donna. Pioggia di insulti al suo rientro in paese

Per il Gip è l'uomo la mente violenta e pericolosa. La 49enne romena, soggetta ad obbligo di firma, 'scortata' dai carabinieri fino all'abitazione di Sant'Alberto

anziani
| Altro
N. Commenti 0

31/marzo/2018 - h. 09.43

RAVENNA - Una Sant'Alberto ancora incredula per via di quanto 'scoperchiato' nei giorni scorsi dall'indagine dei carabinieri, terminata con l'arresto del gestore e della operatrice della Casa famiglia 'Oscar e Patrizia', accusati di maltrattamenti nei confronti degli anziani ospiti, ha appreso nella giornata di ieri delle decisioni del Giudice per le indagini preliminari. La donna, romena 49enne badante e addetta alle pulizie, scarcerata e sottoposta ad obbligo di firma. L'uomo, 63 anni, ravennate, resta invece dietro le sbarre perché oltre ad essere il gestore della casa famiglia è anche considerato autore di "atti lesivi ad elevata aggressività" nei confronti degli anziani ospiti. Oltre ai maltrattamenti i due devono rispondere anche dell'accusa di sequestro di persona. La notizia della scarcerazione e del rientro tra gli 'insulti'  della romena nella piccola e scandalizzata comunità della frazione ravennate, è riportato dai quotidiani oggi in edicola.