Cesena

Casa Famiglia sotto inchiesta: in tv gli audio dei presunti maltrattamenti. "Perché è ancora aperta?"

Un ragazzo ha raccontato di botte e cibo scaduto all'inviato del programma di Italia Uno. La titolare si difende: "Mai picchiato nessuno"

Casa Famiglia sotto inchiesta: in tv gli audio dei presunti maltrattamenti. "Perché è ancora aperta?"

Matteo Viviani, l'interesse de Le Iene

| Altro
N. Commenti 0

15/aprile/2018 - h. 21.58

CESENA - Sono audio e testimonianze terribili quelle dei bambini che il 15 aprile è andato in onda a Le Iene sui presunti maltrattamenti in una casa famiglia di Montiano. "Mi sgridano, mi dicono delle brutte cose, tipo figlio di puttana, stronzo": questo uno dei passaggi emerso dalla testimonianza di uno dei bambini ospiti della struttura, ascoltato in udienza protetta e letto nel programma di Italia Uno. 

Un ragazzo, in particolare, ha raccontato la sua esperienza. Secondo quanto sostiene in quella struttura si subivano botte, bastonate e si mangiava cibo scaduto. "Un servizio - ricorda l'inviato delle Iene - che il comune di Montiano pagava profumatamente". Al momento c'è un processo in corso per maltrattamenti. L'inviato delle Iene Matteo Viviano, però, fa notare che i due accusati continuano ad operare nel settore. La signora non si è sottratta alle domande dell'inviato, parlando in sintesi di un complotto ai suoi danni che gli stessi ragazzini avrebbero organizzato. "Io non picchio nessuno", di è difesa. Per quanto riguarda il ragazzo ascoltato, la donna dice di averlo sempre "trattato con i guanti". Matteo Viviani, inviato de Le Iene, si è poi confrontato con l'amministrazione che, pur di fronte agli elementi emersi durante le indagini, ritiene che al momento non ci siano le condizioni per interrompere la collaborazione con la struttura, visto che il processo è ancora in corso e andranno accertate le responsabilità del caso. A parlare, oltre al sindaco Fabio Molari, anche il dirigente del settore Servizi Sociali dell'Unione, Matteo Gaggi.