Forlì

L'omaggio della città a Mattarella che ricorda Ruffilli: "Persona di grande intelligenza e trasparenza"

Il presidente nella mattinata del 16 aprile nella casa del senatore ucciso dalle Br, poi l'intervento a teatro e all'Irst di Meldola

L'omaggio della città a Mattarella che ricorda Ruffilli: "Persona di grande intelligenza e trasparenza"

Il presidente durante la visita all'Irst di Meldola

| Altro
N. Commenti 0

16/aprile/2018 - h. 14.21

Il presidente della Repubblica Sergio Mattarella questa mattina ha celebrato a Forlì il ricordo di Roberto Ruffilli, lo studioso e senatore democristiano ucciso il 16 aprile del 1988 dalle Brigate Rosse. Una visita pensata soprattutto per gli studenti: solo loro, infatti, hanno potuto ascoltare l'intervento di Mattarella al teatro Fabbri. Il presidente si è concesso comunque ai cittadini dopo a visita nella casa del senatore e la deposizioni della corona di alloro in suo onore. Poi la passeggiata su Corso Diaz, con il saluto ai cittadini che lo aspettavano numerosi, assiepati dietro le colonne, e l'intervento - dopo il filosofo Massimo Cacciari - a teatro. "Ruffilli era una persona di cui era difficile non affascinarsi per l'acuta intelligenza e trasparenza" il cui "insegnamento principale" è stata "la vita limpida e generosa". Ruffilli seppe esaltare "il senso di comunità che lega tutti gli elementi della nostra Repubblica e il valore del pluralismo"
Poco dopo le 11.30 il presidente ha lasciato il teatro ed è andato in visita all'Irst di Meldola, dove ha visitato i reparti dell'istituto e posato la prima pietra della farmacia oncologica. Poi il rientro a Roma, dove nei prossimi giorni dovrebbe dichiarare a chi affidare l'incarico di governo.